1 Agosto 2022

Zeman torna alla carica: “Mourinho piace ai giornalisti, ma il campo è altra cosa”

 Zdenek Zeman torna a parlare della Roma e di José Mourinho. Il boemo ha rilasciato un’intervista al quotidiano Libero raccontando aneddoti del passato, ma non solo. Ecco uno stralcio delle sue dichiarazioni:

L’intervista

Come vede la Roma con Mourinho?
 “Mou è un personaggio che attira l’attenzione e piace tanto a voi giornalisti. Però il campo è un’altra cosa”

Al Foggia creò una filosofia di gioco unica e Signori ne fu il profeta? 
“Grande Beppe. Ma il giocatore più forte che ho allenato in 30 anni di calcio è stato Totti a Roma. Vedeva cose in campo che altri, pur bravini, non riuscivano a notare. Francesco si allenava bene ma non ne aveva bisogno”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

16 commenti

  1. Fabrizio ha detto:

    Esattamente il contrario, lui piace solo a qualche giornalista (scarso) che riporta le sue esternazioni

  2. bindi ha detto:

    Zeman piace ai perdenti e ai poveri di mente,
    però il calcio e i trofei appartengono a tutto un’altro mondo.

  3. Newthor ha detto:

    Hai ragione, caro boemo.
    Il campo è un’altra cosa!
    E infatti a Tirana si è visto.
    Con tanti saluti da quello che “piace tanto a voi giornalisti” 😂

  4. Franco71 ha detto:

    Credo che gli sia sfuggito il 25 maggio e la festa il giorno dopo….. imbarazzante!

  5. Pietro ha detto:

    Ricordo il gioco di Zeman da allenatore della Roma era molto divertente. Soprattutto per i tifosi delle altre squadre😂😂😂

  6. Luigi Cucs Gam ha detto:

    parla pure zeman’? peggior allenatore che abbiamo avuto

    • RoAng ha detto:

      Per me Zeman rimane un grande uomo di calcio, un grande intenditore. Peccato però che non sappia affrancarsi dalle ideologie, risultando alla fine un integralista e in quanto tale il primo dei perdenti.

  7. Ajeje ha detto:

    Esatto caro Zdenek , il suo palmares dimostra chiaramente cosa dice il campo, che ne pensi di
    Parlare del tuo?

  8. Nello ha detto:

    Zeman parla di pensioni che è meglio ……la tua in particolare.
    A me del bel gioco non importa forza Mourinho

  9. Giorgio ha detto:

    Quando lui dice il campo è una altra cosa afferma una verità incontrovertibile.
    Parliamo chiaramente il gioco di Mourinho è noioso, brutto, speculativo al massimo, però alla fine riesce a vincere è riuscito addirittura a vincere con la Roma che non vinceva da una vita è uno degli allenatori più vincenti al mondo.
    Il gioco di Zeman è altamente spettacolare da sempre ma non un gioco che ti fa vincere.
    Evidentemente il paradosso del calcio è che per vedere vincere una squadra bisogna avere una squadra che gioca male ti annoia ma alla fine porta a casa la pagnotta

  10. MARCO ha detto:

    RAGAZZI IL BOEMO E’ STATO IL NOSTRO PASSATO E LO RINGRAZIAMO , PER FORTUNA ADESSO ABBIAMO MOU CHE NON SI DISCUTE MA LO SI SOSTIENE PERCHÉ E ‘ UN VINCENTE DAJEEEEEE

  11. LUCIANO SIBIO ha detto:

    Secondo me Zeman è il prototipo del grande allenatore. Un allenatore è grande quando si capisce solo vedendo una sua squadra giocare che quella è la sua squadra.
    Gli altri sono degli abili intrattenitori che agiscono sia fuori che dentro il club e tra questi Mourinho è un fenomeno,ci mancherebbe, nulla da eccepire.
    Io credo che questo volesse significare Zeman anche se ha sbagliato perchè non serviva detto da lui e dopo la nota polemica insorta tra i due.Peraltro credo che Mourinho sia personalmente pentito per la risposta troppo maleducata con la quale chiuse quella polemica,affermando che Zeman non aveva vinto niente rispetto a lui,anche se sapeva benissimo cosa ha dato Zeman al calcio sul fronte doping. Cose pagate ad personam e rinunciando a una carriera di maggior successo.
    Chi si loda si sbroda si potrebbe dire,e prima o poi una persona intelligente come Mourinho farà “me culpa”.

    • LUKAS ha detto:

      E vero Zeman ha fatto giocare le sue squadre in maniera totale, ed erano squadre che ti facevano innamorare per il gioco che esprimevano, bellissimo ma purtroppo non ha vinto niente.
      Il fatto che abbia denunciato gli illeciti, la droga ecc.ecc…gli fa onore perchè ha pagato di persona per questo, èd è chiaramente una persona molto onesta.
      Ma il suo calcio per quanto bello non ha dato i risultati sperati, quindi benvenuto “MOURINO”.

  12. Artemisio ha detto:

    Mourinho piace a chi non capisce di calcio. Vedere giocare la finale sempre in difesa e’ stato un disonore. Maestro, ci manchi.

    • LUCIANO SIBIO ha detto:

      Non direi,Mourinho è bravissimo. Anzi il number one in assoluto nel gestire ambienti e calciatori.Poi sul campo attua un gioco speculativo basato sul primo non prendere goal. Del resto questo è lo stile Italia, cioè gruppo e ambiente unito e ben motivato e gioco speculativo,con ciò abbiamo vinto fior di mondiali senza avere la squadra veramente migliore.
      Ecco in questo Zeman è molto meno bravo nella gestione dei giocatori e dell’ambiente rispetto al portoghese e attua un gioco basato sul concetto di fare un goal in più che non è detto che sia perdente rispetto all’altro anche se sicuramente più spettacolare.
      E comunque richiede un grande approfondimento sugli schemi e la preparazione atletica che evidenzia i meriti calcistici in senso stretto dell’allenatore.