ROMA MOURINHO ZEMAN – “Mourinho ha portato la Roma in finale di Conference League? E’ un segno del livello di quella coppa, che è molto basso”, le parole di Zdenek Zeman a ‘Un giorno da Pecora’ su Radio1. Il boemo, che oggi spegne 75 candeline, torna a parlare della sua ex squadra giallorossa ma non perde l’occasione per pungere il tecnico portoghese, con il quale, a distanza, c’era stata qualche frecciatina poco tempo fa, quando Mou non aveva voluto replicare a Zeman, limitandosi a dire: “Non rispondo a chi ha vinto solo due Serie B”.

Leggi anche:
Compie oggi 75 anni Zdenek Zeman: con lui Totti diventa Capitano

47 Commenti

    • Io mi dissocio da cotanta indulgenza e affetto. Non l’ho mai amato ne’ mai considerato un “maestro di calcio”, visto che l’unico modulo che sa mettere in campo è il 4-3-3. Un po’ poco direi.
      Ricordo a tutti il Campionato 88/89 precisamente il giorno 3-05-1999:
      Roma vs Inter 4 – 5. Ero allo stadio.
      P.s. E dopo le dichiarazioni di oggi mi viene pure il sospetto che sia più laziale che romanista.
      Forza Roma SEMPRE

  1. Mai ho capito tutto questo amore per Zeman. Per me e sempre stato un tecnico mediocre che non merita l”attenzione ricevuta.

    Poi, e ovvio che e laziale e che invidia Mourinho. Un abbraccione e Forza Roma!

  2. Vabbè, perché ci sono dubbi? Sinora abbiamo superato (rischiando di uscire sempre, anche nel girone) Bodo, Vitesse e Leicester (quattordicesimo in Premier League), ovviamente speriamo di vincerla ma il livello è quello che è…

    • Ma perchè non cambi squadra?
      magari la Fiorentina, così potrai apprezzarne l’allenatore che è sicuramente più preparato e vincente di quel ‘bollito’ di Mourinho

      • Perché per chi tifare lo decido io e non tu. Comunque dal mio punto di vista è a chi sta bene
        1)arrivare dietro la Lazio
        2)buttare nel secchio nell’orrenda partita di Firenze il quinto posto
        3)perdere 11 partite di campionato, anche con squadre modeste
        4)non essere minimamente competitivi con le prime
        che bisognerebbe rivolgere la domanda: “ma tu, esattamente, per chi tifi?”

  3. Probabilmente Zeman ha ragione.
    E infatti con la sua di Roma – che evidentemente era assai più forte di quella attuale (cosa che onestamente penso anch’io) chissà quante finali avrà conquistato!
    Per non parlare di quella ottenute con la sua lazie, che di quella Roma era di certo mooooolto più forte!
    Come dite?
    0 finali?
    Ah beh, allora forse nemmeno Mourinho ha tutti i torti a non replicare – o a farlo a muso duro – a chi, pur essendo un ripetente incallito, si ostina a dispensare pagelle e sputare sentenze!

    Auguri lo stesso Mister!

  4. intanto in finale ci siamo arrivati e poi la competizione a cui partecipava la roma e che Mou si e’ trovato era quella, la champions non la poteva vincere di sicuro

  5. Zeman ha ragione da vendere come sempre. Il “Sola One” con i suoi comizi da circo ha offuscato la mente di tanti lupacchiotti e di calcio purtroppo capisce pochissimo, e le vittorie ottenute dimostrano che molto spesso “la vittoria e’ un equivoco” e che “vincere e’ bello , ma non a tutti i costi”. Aridatece er Biemo!!!

  6. Ti ho amato Zdenek, forse più di ogni altro allenatore della Roma (dopo il Barone).

    Ho amato la tua folle utopia e la tua purezza e insieme abbiamo combattuto (perdendo) un sistema: da Calciopoli alla trasformazione del calcio in quello che è ora.

    Per questo mi dispiace tanto vedere un livore ingiustificato e una mancanza di lucidità. Ti voglio bene lo stesso.

    • Tutto vero quello che dici.
      A Zeman piace scherzare e prendere in giro, nonostante sembri sempre serioso. Io credo l’abbia fatto solo per pungere Mourinho, che vive di provocazioni. È da prendere così, con un sorriso.
      Forza Roma

  7. Credo sia biancoceleste in toto; ha perso 5 derby persi da allenatore della Roma ,ne ha vinto uno solo e pareggiato uno. Nessun allenatore in tutta la storia della Roma ha fatto peggio nei derby. Comunque la Roma in questi ultimi 4 anni ha fatto anche la semifinale di Champions ( e per colpa di arbitri non è andata in semifinale) ed una semifinale di Europa League ( con tutti i giocatori infortunati ).

  8. Se pensiamo al Bonzai di Pallotta viene da ridere. Comunque deve essere anche questo uno stimolo a chiedere i Campioni e i denari ai Texani. A Roma non bastano gli spicci. E questa Coppa deve essere vinta e basta. E ne saremo fieri. Pensassero a dare premi per la vittoria, non vogliamo altri sindacalismi stile Tommasi….

  9. Dai si capisce che voleva soltanto pungere Mourinho perche’ e’ evidente che ha rosicato a seguito della scarsa considerazione mostratagli dal portoghese… certo magari poteva pure ricordarsi che in questo momento se attacca Mourinho attacca la Roma!!

  10. Il peggior allenatore della storia della Roma insieme all’argentino Bianchi….4 derby persi di fila, Goigoechea in porta, Tachidis più forte di De Rossi…hai fatto sempre ridere…ridicolo boemo!

  11. Mi ritrovo con Ultras Roma75.

    Non scherziamo su Zeman: ha cambiato il calcio, ha fatto sognare le tifoserie, ha cambiato le carriere di tanti calciatori e se permettete anche quella del nostro immenso Capitano.

    Qui alla Roma costruì la squadra del terzo scudetto: la Roma la prese tredicesima e privata dei migliori giocatori e la seconda volta forse avrebbe vinto la coppa Italia se non l’avessero esonerato. E comunque regalò al calcio Marquinhos Romagnoli e Lamela, come Insigne Immobile e Verratti.

    La dichiarazione è sgradevole e tanto inopportuna nel giorno di un playoff: gli ha portato mala sorte in una gara dominata con l’Entella.

    Ma Leicester ecTottenham, Rennes e Marsiglia, la stessa Roma, le olandesi sono di paesi calcistici sottosviluppati?

    Il rancore e la vendetta verbale nei confronti di Mourinho non me l’aspetto da Zeman.

    Lo stesso Mourinho deve rispettare Zeman: è parte della storia della Roma e ha avversato il marcio calcistico, che in altre forme si presenta con arbitraggi condizionanti ancora oggi a favore della Lazio di Sarri.

  12. Coppa di latta. Tuttavia, sembra che i romanisti si siano trasformati in lazzielli complessati che adorano le coppette.
    Ricordo che Mourinho giocando come negli anni 80 arrivera’ settimo.
    Il maestro e’ stato l’ultimo con la Roma ad arrivare ad una finale di coppa Italia. Capello con una squadra nettamente rispetto a quella zemaniana arrivo’ sesto. Capello che e’ nettamente piu’ bravo come allenatore rispetto a questo catenacciaro.
    Comunque, godetevi questa coppetta di latta che tanto tocchera’ rivedere la Roma in Conference anche l’anno prossimo.

  13. Ha pienamente ragione una coppa in cui il livello è bassissimo, del resto in Italia ci partecipa quella che arriva settima. Non capisco perchè ci indispettiamo, Roma merita altre finali, certo vincerla non farebbe schifo a nessuno, ma nemmeno ad esaltarla come stò grande trofeo

    • Punto primo: noi ci siamo e gl’altri, tutti, no! E sono anni che è così!
      Punto secondo: la squadra è da sesto/settimo posto e perciò Mourinho ha fatto il suo.
      Punto terzo :la società non ottiene rispetto, né dal Palazzo tutto, né dalla stampa; tampoco dai media gonfi di elementi da quinta colonna in casa nostra.
      Per finire: è una vita che tifo ASRoma,70 anni e più, non mi sono mai chiesto perché per il semplice motivo che la ragione di questa fiducia in questi colori è dentro di me .E’ l’unico modo per combattere le sconfitte quando arrivano e gli storici e puntuali soprusi che stagionalmente dobbiamo subire. Amen!

      • Hai confermato semplicemente che nonostante gli investimenti fatti(compreso il lauto stipendio di Mourinho) la squadra ha ottenuto bene o male gli stessi risultati dello scorso anno e rischiamo di finire ottavi. Zeman l’ha semplicemente detto e secondo me non ha fatto male

      • No. Questa squadra e’ da sesto/settimo posto perche’ l’allena questa macchietta di allenatore che la fa giocare come la farebbe giocare Sonetti.
        Fonseca con una squadra nettamente inferiore e’ arrivato in semifinale di Europa League. ‘Sto simpaticone arrivera’ di nuovo alla conference.

  14. Nelle due parole non vi vedo nessuna rosicata, ma solo un’analisi della coppa. E se guardiamo le squadre che ci sono, il mister ha ragione, è inutile negarlo. Lo scoglio più duro è stato il Leicester che è la Sampdoria della premier.
    Poi se la vinciamo, festeggio per un mese.
    E anche Zeman ne sarà felicissimo perché è romanista anche lui. 💛❤️

  15. Ricordo ai piu’ che questa coppetta, come molti rosikoni la chiamano, se vinta portera’ in totale +/- 25 milioni di euro nelle casse della Roma, sara’ pure coppetta ma sempre 25 nln di euro sono ehhhh e chi ha problemi di indice di liquidita’ firmerebbe subito x vincerla! Maestro buon compleanno ma te la potevi risparmiare ehhhh! Ma il tuo Foggia che fine ha fattoooo? Pensionati che e’ meglio!

  16. Fate una semplice equazione: Se la Conference è robetta, la Coppa Italia cos’è? La Tim Cup trattasi di competizione che inizia con squadre di serie C e diventa interessante dalle semifinali. La Conference è trofeo europeo, porta soldi alla società, aumenta il ranking, ti fa accedere alla competizione superiore se la vinci, ti fa riaprire la bacheca, serve altro? Il Leicester ha battuto il City quest’anno, hanno il ritmo da Premier nelle gambe, farci un pareggio e una vittoria soffrendo solo il loro pressing ma senza farli quasi mai calciare in porta è stato tutt’altro che una passeggiata. Come diceva Al Pacino? Ma che te lo dico a fare……

  17. E’ così di basso livello che la finale ci manca poco che ha squadre migliori dell’europa league.
    Trovatemi le differenze tra Francoforte-Rangers e Roma-Feyenoord.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here