romanews-roma-bodoglimt-josé-mourinho-nicolò-zaniolo
Foto Tedeschi

ROMA ZANIOLO – “Nico giocherà giovedì o domenica, o forse anche tutte e due le partite, perché è bravo”, ha detto Mourinho dopo la vittoria con il Genoa, ma intanto Zaniolo a Genova è finito in panchina, per tutti i 90 minuti. Quasi come a Venezia, dove aveva giocato solo i minuti finali. A Marassi il tecnico gli ha preferito un ragazzino di 18 anni, rischiando nella scelta ma uscendo da trionfatore assoluto, visto che Felix ha regalato la vittoria alla Roma.

La doppia punta lo penalizza

Il modulo a due punte, sottolinea La Gazzetta dello Sport, penalizza i tanti trequartisti su cui è stata costruita la Roma. Mourinho al riguardo ha detto: “Il discorso di Zaniolo vale anche per El Shaarawy, Carles Perez e Mkhitaryan. In questa situazione la posizione migliore per Zaniolo sarebbe quella tra i due attaccanti”. È evidente che se Mourinho insistesse con il 3-4-1-2 gli spazi per Zaniolo sarebbero ridotti al minimo. Il numero 22 ha alternato prestazioni buone ad altre rivedibili. Giocando a destra nel 4-2-3-1 è costretto a fare anche il centrocampista, con rientri ampi in fase difensiva e non è un caso che finora abbia segnato un gol in 15 partite. Con lo Zorya e con il Torino probabilmente Mourinho dovrà confermare l’assetto a due punte, per le assenze dei terzini sinistri, di Cristante e Veretout: per Zaniolo ci sarà spazio come seconda punta, sicuramente giovedì e forse domenica. Il numero 22 dovrà tornare a giocare ai suoi livelli. In quel caso sarà lo stesso Mourinho a capire di non poterne fare a meno.

Leggi anche:
COMPLEANNO E RIENTRO: SMALLING FESTEGGIA E TORNA DAL 1′ CON LO ZORYA

2 Commenti

  1. Ma come? Solo ieri la Gazzetta scriveva che Zaniolo sarebbe stato inevitabilmente messo sul mercato, in quanto non funzionale al modulo ed alla rosa della Roma! 🤮

  2. Zaniolo, che io sappia, la Roma non se l’e’ mai presa .. purtroppo .. non ne ha avuto ne’ il tempo e ne’ la possibilita’ .. e, tra l’ altro, non occupa un ruolo che lo possa far considerare Leader della Squadra .. Non e’ portiere, non e’ difensore centrale, non e’ centrocampista alla Falcao o alla Cerezo, non e’ centravanti alla Pruzzo o alla Dzeko e non ha potuto dimostrare nemmeno di essere un Campione come Totti o De Rossi .. al secondo infortunio mi e’ rivenuto alla mente Spadoni .. e poi Taccola .. e poi ancora Rocca .. e chissa’ quanti me ne sono dimenticati che avevano la possibilita’ di entrare nell’ Olimpo dei Campioni e sono stati segati da infortuni che, specie a quei tempi, non ti permettevano mai piu’ di fare il professionista .. oggi Zaniolo e’ sulla via del recupero, lo guardiamo, lo studiamo, lo aspettiamo e, soprattutto, speriamo .. daje ragazzo .. ma diamogli tempo .. di Zaniolo dovreste tutti scrivere che lo vedremo a Marzo che oggi e’ ancora alla ricerca della forma atletica ma soprattutto della forza mentale e della spensieratezza che un ragazzo dovrebbe, deve avere a quell’ eta’ ..

Comments are closed.