12 Settembre 2022

Zaniolo parte con la squadra: Mourinho ritrova il suo jolly tanto richiesto per la sfida di oggi

L’attaccante recuperato per la panchina. Dopo due sconfitte consecutive serve un successo per non perdere terreno dal gruppo di testa

Foto Tedeschi

romanews-roma-nicolo-zaniolo-mourinho-abbraccio-romaempoli

Nella giornata di ieri è arrivata la conferma che molti tifosi auspicavano: Nicolò Zaniolo ha recuperato pienamente dal proprio infortunio alla spalla ed è partito con il resto della squadra alla volta di Empoli. La sua presenza da titolare per questa sera è quasi impossibile, ma José Mourinho potrebbe utilizzarlo come elemento a sorpresa durante la gara.

Mourinho, niente conferenza prepartita contro l’Empoli: lavoro in totale segretezza

Questo è ciò che ipotizza l’edizione odierna de Il Tempo. Come riporta il giornale, oltre a Nicolò è presente anche Tammy Abraham. L’inglese ha smaltito la contusione alla spalla e al Castellani scenderà in campo davanti a Pellegrini e Dybala. Il numero 22 invece, dopo aver saltato i match con Juventus, Monza, Udinese e Ludogorets inizierà in panchina.

I segnali lanciati dal classe ’99 negli ultimi cinque giorni infatti sono stati positivi e hanno consentito al tecnico di convocarlo prima del previsto. Non saranno a disposizione del mister, oltre ai noti El Shaarawy, Kumbulla, Wijnaldum e Darboe, anche Karsdorp e Zalewski.

Secondo il Corriere dello Sport, inoltre, lo stesso José Mourinho avrebbe spinto fino all’ultimo momento possibile per avere a disposizione Nicolò Zaniolo per la sfida di oggi contro l’Empoli. Nessuno ci sperava, ma l’allenatore portoghese ha deciso comunque di convocarlo con una settimana d’anticipo rispetto al programma di recupero.

Dal canto suo, Nicolò si è sempre allenato anche quando aveva il tutore. Dalla scorsa settimana lo ha tolto e ha fatto in gran segreto due allenamenti con la squadra: venerdì e sabato, mentre fonti ufficiali sostenevano che sarebbe tornato a lavorare in gruppo solo da domani.

Vista l’importanza della partita , dopo due sconfitte consecutive, Mourinho ha scelto di preparare l’impegno in un clima di “segretezza” totale: negli ultimi due giorni il gruppo si è allenato lontano dalle telecamere del club, mentre ieri non è andata in scena la consueta conferenza stampa.

Dopo aver parlato alla vigilia delle ultime due partite, questa volta il portoghese ha scelto il silenzio. Lo Special One tornerà davanti ai microfoni questa sera e mercoledì pomeriggio, prima del secondo impegno europeo in programma all’Olimpico con l’HJK Helsinki.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.