30 Novembre 2022

Zaniolo, nei prossimi giorni summit con la Roma: obiettivo rinnovo, con due condizioni

Tiene banco il rinnovo di Nicolò Zaniolo in casa Roma, e tra qualche giorno Pinto dovrebbe incontrare Claudio Vigorelli, agente del numero 22

Foto Tedeschi

Nicolò Zaniolo ha mostrato le sue qualità anche in Giappone. In amichevole contro lo Yokohama Marinos è entrato nella ripresa e cambiato faccia alla partita. E’ andato in gol e ha fornito assist e giocate, ma soprattutto ha dato una scossa ai suoi. E in questa pausa tiene banco la questione rinnovo.

Incontro a breve

Il rinnovo di Nicolò è tra i primi documenti sulla scrivania di Tiago Pinto e, stando a La Repubblica, nell’agenda del general manager della Roma è infatti appuntato un incontro con l’agente del 22 Claudio Vigorelli. I rapporti tra le parti sono ottimi, ma per l’accordo ci sarà da lavorare, perchè l’entourage di Zaniolo vorrebbe partire da una base di 4 milioni, mentre la società non vorrebbe andare oltre i 3 milioni netti come base.

Inoltre, stando a La Gazzetta dello Sport, il classe ’99 avrebbe due richieste, intanto quella di trovare l’accordo prima della fine del mercato, e poi la certezza che il rinnovo venga fatto per essere funzionale in un progetto e non solo un modo per vendere il giocatore al meglio nel prossimo mercato.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

2 commenti

  1. Beatrice ha detto:

    Con Pinto che rinnova a tutti(Mancini e Cristante a cifre esorbitanti rispetto al loro valore sportivo)l’unico che veramente è un valore per la società Zaniolo stranamente deve,deve aspettare.Ma questo signore è un duplicato di Monchi che ha sperperato è venduto i campioni, per acquistare a caro prezzo(vi ha,shomurodov) calciatori che piacciono solo a lui?

  2. giovannib ha detto:

    Se hai davvero messo la condizione che non sia un modo per venderti meglio ti dico BRAVO. Però dovrebbe metterti anche la Roma una condizione e cioè che cominci a giocare in modo sensato, senza incaponirti e partire a testa bassa con la palla fino a che non la perdi, come fai sempre, se no sarai decisivo sempre una partita ogni cinque, troppo poco