25 Gennaio 2023

Zaniolo-Milan, si tratta. Ziyech, duello Roma-Everton. E’ fatta per Vina al Bournemouth

Tutte le news della giornata giallorossa raccolte per voi in un solo articolo: buona lettura!

Foto Tedeschi

Il Milan spinge per Zaniolo, ma la Roma non si accontenta

Nicolò Zaniolo vuola lasciare la Roma, e la pretendente numero uno per il suo acquisto è il Milan. Come scrive La Repubblica, le parti in causa nella trattativa stanno valutando come procedere per accontentare tutti. Il primo a trovare un compromesso è proprio il calciatore, che è pronto ad accettare un contratto da 2,2 milioni di euro a stagione, che è quanto guadagna attualmente in giallorosso. Il Milan, dal canto suo, è pronto ad alzare la parte cash dell’offerta per ammorbidire la posizione della dirigenza giallorossa. Come riporta l’ANSA, la prima bozza di offerta dei rossoneri prevedeva un prestito oneroso a 500mila euro con obbligo di riscatto a 17,5 milioni, condizionato al raggiungimento di un piazzamento Champions da parte degli uomini di Pioli. Una proposta che non soddisfa affatto le richieste della Roma, che vorrebbe cedere il giocatore a titolo definitivo (senza condizioni legate agli obbiettivi sportivi) ad una cifra intorno ai 30 milioni. Nei prossimi giorni, Maldini e Massara potrebbero provare a venire incontro a Tiago Pinto ritoccando la cifra 22/23 milioni, ma sempre con la medesima formula del prestito con obbligo di riscatto condizionato. Ecco perchè, se una delle due parti non farà un passo avanti a breve, l’ipotesi della permanenza di Zaniolo fino a giugno diventerebbe realtà, come previsto domenica scorsa da Mourinho. In caso di convivenza ‘forzata’ fino al termine della stagione, spetterebbe proprio allo Special One il compito di ricucire lo strappo con il trequartista per consentire alla squadra di concentrarsi solo sulle questioni di campo.

Mercato: Vina parte, Ziyech può arrivare

Matias Vina saluta la Roma ed approda al Bournemouth. In 18 mesi con la maglia giallorossa, l’esterno ex Palmeiras ha collezionato 44 presenze in tutte le competizioni. Come riportato da Fabrizio Romano, l’accordo con gli inglesi è in via di definizione sulla base di un prestito con diritto di riscatto fissato a 15milioni di euro. L’uruguagio dovrebbe effettuare le visite mediche già nella giornata di domani. Proseguendo sul filone delle uscite, come scrive La Gazzetta dello Sport, lo Spezia sta provando ad accelerare per l’ingaggio di Shomurodov, che piace anche a Torino, Fiorentina e Cremonese. Il club ligure darebbe all’uzbeko la garanzia di giocare con continuità, diversamente da quanto accaduto finora con la Roma, dove il centravanti ha visto il campo con il contagocce. In entrata prosegue il pressing su Hakim Ziyech, erede designato del partente Zaniolo. Data la scarsa possibilità di spesa dei giallorossi, i margini di manovra sono minimi, anche se il marocchino è ormai fuori dal progetto Chelsea, che lo ha messo sul mercato ed attende un acquirente. Sul giocatore c’è anche l’Everton (più defilato il Newcastle) che da poco ha cambiato tecnico e vuole risalire la classifica per evitare una clamorosa retrocessione. La Roma proverebbe a prenderlo in prestito con obbligo di riscatto condizionato.

Il campo sorride. Vittorie in Coppa Italia per la Femminile e la Primavera

La Roma Primavera approda in semifinale di Coppa Italia. I ragazzi di mister Federico Guidi hanno ospitato al Tre Fontane il Napoli di Frustalupi, che in precedenza aveva eliminato ai rigori la Juventus. Finisce 2-1 con reti Faticanti e Pisilli per i padroni di casa, che rispondono al gol del partenopeo Sahli. Prsente in tribuna Josè Mourinho, che si concede ai selfie e all’affetto dei tifosi romanisti. In semifinale sfida contro una tra Inter e Sampdoria. Vince, anzi stravince, anche la Roma Femminile. La squadra di Alessandro Spugna ha affondato il Pomigliano nell’andata dei quarti di finale di Coppa Italia, con un sonoro 8-1. Stellari le giallorosse, che mettono in ghiaccio la qualificazione alla semifinale. Doppiette di Andressa, Kajzba e Glionna, poi gol di Giacinti e Giugliano. Il ritorno si disputerà al Tre Fontane il 7 o l’8 di febbraio.

Senti chi parla…

Terminato il girone d’andata della Serie A, sulle frequenze dell’etere capitolino è tempo di fare un bilancio sulla prima metà di stagione della Roma e non solo. “Solo se avessi Dybala non darei la prima maglia a Luis Alberto. Il Milan non è più forte della Roma o della Lazio. Alla Roma dò 8 in questo girone di andata, sta giocando male, lo sappiamo, ma è la squadra più pragmatica”, è l’analisi di Focolari a Radio Radio Pomeriggio. “Si parla sempre del Napoli o della Roma di Mourinho, non abbastanza della Lazio di Sarri” – aggiunge Vocalelli – “Zaniolo potenzialmente dà delle cose, ma il problema del Milan è un altro. Non è lui la soluzione. In questo campionato la Roma poteva e doveva essere l’anti-Napoli”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

1 commento

  1. ADAMAS-ALESSANDRO ha detto:

    Ziyech NO ! Solo Campioni.