Foto Tedeschi

ROMA ZALEWSKI MOURINHO – Nicola Zalewski è tornato in campo per gli ultimi minuti del match che la Roma ha vinto in Conference League contro lo Zorya. Il centrocampista ha avuto un brutto momento negli ultimi mesi tra la scomparsa del papà e il problema mediatico con alcune stories Instagram. Il giovane polacco ha parlato a cuore aperto al Corriere dello Sport parlando di molti temi. Ecco uno stralcio delle sue parole:

Leggi anche:
Cristante spera nel rientro

Le parole di Nicola Zalewski

C’è la Roma nel tuo futuro?
“Io questa maglia in prima squadra la sognavo da bambino. Poi so che le cose si fanno sempre in due. Dovrà volerlo anche la Roma, oltre me”.

Come è cambiato il tuo rapporto con i social dopo i guai di ottobre? 
“Intanto devo ringraziare la società che quell’episodio lo ha risolto in un attimo. Penso di essere maturato molto dopo quel fatto: l’importante è stare attenti alla gente che ti circonda e non solo a te stesso. Il mio problema, in quella situazione, è stato questo”.

Che rapporto c’è con Pellegrini? Che capitano è?
“Con Lorenzo ho un buonissimo rapporto. Ma lui lo ha con tutti. Perché è una persona eccezionale oltre che un grande capitano. L’atteggiamento che ha è sempre lo stesso, anche quando non gioca: nello spogliatoio lo senti e usa sempre le parole giuste. Il ruolo di capitano ce lo ha cucito addosso”.

Giovedì sei partito da esterno sinistro per poi accentrarti. Quale il tuo ruolo?
“Quello che mi chiede il tecnico. Esterno sinistro alto, mezzala sinistra, trequarti, mi adatto: è lui che mi ha detto di essere pronto a cambiare. Poi se devo dire il ruolo in cui mi trovo più a mio agio è quello di esterno sinistro alto”.