PAGELLE di Young Boys-Roma, Dzeko e Mkhitaryan salvano Fonseca. Flop Mayoral

Alessandro Tagliaboschi
23/10/2020 - 6:45

PAGELLE di Young Boys-Roma, Dzeko e Mkhitaryan salvano Fonseca. Flop Mayoral

PAGELLE YOUNG BOYS ROMA – Il turn-over non funziona, i cambi dalla panchina sì. La Roma batte in rimonta per 2-1 lo Young Boys, allo Stade de Suisse, nella prima giornata del girone A di Europa League. La squadra di Fonseca, che scende in campo con 9/11 diversi rispetto alla vittoria con il Benevento con la conferma dei soli Cristante e Pedro, va in svantaggio nel primo tempo su rigore (dubbio) trasformato da Nsame. Nella seconda frazione, poi, gli ingressi di Spinazzola, Veretout, Mkhitaryan e Dzeko cambiano la faccia del match: prima il bosniaco serve un grande assist per il pareggio di Bruno Peres, poi l’armeno mette il cross per il gol vittoria di Kumbulla. Primi tre punti dell’avventura europea giallorossa e tanti giocatori freschi in vista della trasferta di Milano. Obiettivo, seppur con fatica, raggiunto.

Alessandro Tagliaboschi

Le pagelle di Young Boys-Roma

PAU LOPEZ 6.5. Per 85 minuti una prestazione senza troppi problemi, dove va anche vicino a parare il calcio di rigore di Nsame. Poi si esalta quando dice ‘no’ a Elia che batte a botta sicura dall’interno dell’area di rigore e salva il vantaggio giallorosso. In ripresa.

FAZIO 5.5. Il ‘Comandante’ viene rimesso in campo dopo essere stato a un passo dalla cessione nell’ultima sessione di mercato. Lento e compassato quando si tratta di alzare la linea difensiva, usa l’esperienza in altre situazioni. Meglio di Jesus ma non pò essere ritenuto un elemento totalmente affidabile.

KUMBULLA 6.5. E’ l’elemento della difesa che regge meglio nel difficile primo tempo, nonostante qualche errore di troppo in fase di impostazione. Ma soprattutto segna il gol decisivo sul cross delizioso di Mkhitaryan.

JESUS 5. Non giocava titolare da 399 giorni e si vede. Ce la mette tutta, è fuori discussione, ma è sempre in grande difficoltà anche in fase di impostazione. L’unica cosa buona della sua partita è un recupero nel secondo tempo (aiutato da Villar) che impedisce un contropiede avversario.

KARSDORP 5. Si vede che è appena rientrato da un infortunio e, quindi, non al meglio. Non trova mai ritmo e non riesce a essere efficace né in fase difensiva, né in quella offensiva. Sullo 0-0 riesce anche a divorarsi il gol del vantaggio a tu-per-tu con il portiere. Senza infortuni e con una forma fisica accettabile può aiutare la Roma. Così, però, è dura.

VILLAR 5.5. L’opportunità che Gonzalo e tanti tifosi aspettavano dal primo minuto. All’inizio è timido e buca una chiusura su Rieder. Da metà primo tempo la sua prestazione cresce e mostra la solità classe e grandi qualità. Il ragazzo si farà.

CRISTANTE 5.5. Dopo l’ottima prestazione di Benevento era atteso alla serata delle conferme, tra l’altro con la fascia da capitano. Provoca, seppur dubbio, il rigore del vantaggio avversario ed è spesso lento e impreciso in impostazione e in uscita palla.

BRUNO PERES 6. Già a destra alterna alti e bassi, figuriamoci sulla fascia sinistra. Nel primo tempo, il buon Bruno è in perenne difficoltà lasciando buchi in difesa e trovandosi in estrema difficoltà nel giocare sul lato del piede debole. Insufficiente fino alla rete, che salva, ovviamente, la prestazione. Rischia, però, di complicare la partita con una manata gratuita all’avversario.

CARLES PEREZ 6. Nel deserto del primo tempo è l’unico che tenta la giocata e mostra vivacità. Al 41′ prova a mostrare ancora il repertorio fatto di corsa e dribbling ma davanti al portiere sbaglia. Un’altra prestazione, comunque, che dimostra come Fonseca potrà contare su di lui nel corso della stagione.

PEDRO 5.5. Dopo un inizio strepitoso oggi si prende una piccola pausa. E’ più che giustificato.

BORJA MAYORAL 5. Spento e spaesato. Forse avrebbe meritato l’esordio con dietro di sé la formazione e, soprattutto, la trequarti titolare, ma era lecito aspettarsi qualcosa in più. Rimandato.

DAL 46′ SPINAZZOLA 6.5. Entra nel secondo tempo e dimostra ancora una volta che in questo momento è imprescindibile. E’ in uno stato di forma strepitoso e in ogni discesa in avanti mette in seria difficoltà la difesa avversaria. Quando entrano i big, poi, trova finalmente con chi dialogare. SuperSpina colpisce ancora.

DAL 59′ MKHITARYAN 7. Sostituisce Pedro e oggi la scena se la prende lui sulla trequarti. Riesce a farsi sempre trovare tra le linee e a mettere in difficoltà la retroguardia avversaria. Poi decide di incidere con un grande cross per il gol del vantaggio di Kumbulla.

DAL 59′ DZEKO 7. C’è un motivo se la Roma proprio non riesce a separarsi da lui. Con Dzeko in campo c’è una squadra, senza un’altra. Entra al posto di Mayoral e la differenza si vede: l’attacco torna a esistere come reparto e serve un assist pazzesco a Bruno Peres per il pareggio. Il capitano che guida la nave in porti sicuri.

DAL 59′ VERETOUT 6. Nessuna grande giocata in particolare, ma quando Jordan è in campo si vede e si sente. La Roma con lui, e gli altri big, nel rettangolo da gioco cambia marcia.

DAL 70′ PELLEGRINI 6. Finale in cui cerca di portare ordine in mezzo al campo.

FONSECA 6. Il voto è la media esatta tra il 5 per un turn-over alquanto esagerato (cambia nove undicesimi rispetto alla gara con il Benevento) a inizio gara e il 7 per la capacità di cambiare la partita con i cambi dalla panchina. Riesce a raggiungere l’obiettivo: tre punti e big – quasi – riposati per il big match con il Milan.

Vedi tutti i commenti (14)

Scrivi un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


*

    Tutti i commenti

      1. ah! ah! ah! io spero che stai a pia’ in giro quelli che usano P-boy per ogni cosa. Comunque questo “P-boy” detto a tutti e un “tajo”.

  1. Dzeko e Mkhitaryan salvano Fonseca? Forse salvano la Roma! Perché in qualsiasi situazione dovete tirar fuori vedere il lato negativo, la polemica? Oppure volete dire che Fonseca ha rischiato la panchina? Quindi Morata e Kulusevski salvano Pirlo? Oppure Immobile, Hitz e Akpro salvano Inzaghi?

    1. Senonché Fonseca è dallo scorso anno che lascia molto, molto, molto perplessi. La squadra gioca male quasi sempre.

    2. Quoto…Se avessimo avuto altri 6/7 giocatori come i titolari allora li avremo asfaltati. Cmq MAYORALnon ha steccato, possiamo ben dire che non aveva nessuno con dei piedi decenti che giocasse con lui.
      L’importante è stato vincere sotto gli occhi del presidente, che sicuramente rinforzerà la squadra. Fprza Magica Roma!!

  2. Mamma mia che pena. Qualche giocatore non sembra buono nemmeno per la serie B…Il timido Villar è stato divorato, Peres, Fazio, Jesus nemmeno un famigliare li metterebbe in campo, Cristante è una calamità.

  3. Ora il dubbio è: quando manca Dzeko che si fa? Inizio a pensare fosse meglio tenerci Kalinic… (tenerlo sarebbe costato pochissimo)

  4. Condivido, lasciamo in pace Fonseca. Un sito della Roma non dovrebbe alimentare sospetti e retroscena con titoli subdoli che fanno pensare che ogni partita sia l’ultima spiaggia per l’allenatore.

  5. Jesus meglio di Fazio…Villar troppo lento…Karsdorp dannoso…Mayoral sembra più una seconda punta che una prima..migliore in campo Kumbulla!

Seguici in diretta su Twitch!

Leggi anche...