20 Settembre 2022

Viaggio nella crisi di Abraham tra tormenti e equilibri da trovare

Gli errori ci sono stati ma i numeri non sono drammatici

Non è un periodo positivo per il numero 9 della Roma. Tammy Abraham, che lo scorso anno è stato il protagonista del reparto offensivo giallorosso segnando 27 gol, ha iniziato la stagione con difficoltà non riuscendo ad aiutare la squadra nella fase realizzativa.

I tormenti

Secondo quanto riporta La Repubblica, Tammy Abraham è in crisi. Due gol in sette gare lo hanno fatto precipitare in un momento di difficoltà. Con l’Atalanta il disagio è diventato tanto palese da chiedere scusa al pubblico presente per gli errori sotto porta. Gli errori ci sono stati, ma i numeri non sono così drammatici, anzi identici allo scorso anno nelle prime sette giornate. Fu una partenza diesel la sua, al primo anno in Italia, mentre il finale fu di altissimo livello, con gol pesantissimi e soprattutto decisivi.

Il precampionato quest’anno non ha aiutato: in estate nemmeno un gol per l’inglese, c’è il pensiero poi del Mondiale in Qatar, che non vuole assolutamente perdere. Non fortunata la coincidenza della visita in Italia del ct inglese Southgate, in occasione di Udinese-Roma, tra le più brutte prestazioni con la maglia giallorossa. Infine, il fattore concorrenza: l’arrivo di Belotti gli sta togliendo minutaggio. Equilibri da trovare, in campo, nello spogliatoio e fuori. Non ha chiuso occhio dopo la sfida con l’Atalanta, ora proverà a ritrovarsi con la maglia della nazionale inglese. Che l’aria di casa lo aiuti: God save Tammy.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

3 commenti

  1. Fabio Ciocci ha detto:

    Il fattore concorrenza sta mettendo in crisi anche Karsdorp: io ho praticato basket ad un buon livello e, se sai che c’è un altro giocatore con le tue caratteristiche che può subentrare se stai giocando male, perdi di sicurezza, temendo di essere sostituito in ogni momento. Altro che concorrenza salutare!

  2. francesco ha detto:

    A questi livelli se la concorrenza invece di stimolarti ti causa insicurezza è un problema. Probabilmente non hai carattere a sufficienza.

  3. robarto ha detto:

    Una cosa è certa , è sfasato, perde palloni con facilità incredibile. Belotti? Non credo alla concorrenza, lo scorso anno c’era e c’è Eldor Shomurodof eppure…