foto Tedeschi

ROMA VENEZIA INTERVISTE – Tutte le dichiarazioni dell’arancioneroverde in occasione di Roma-Venezia, match valido per la 37a giornata di Serie A.

COLLAUTO A DAZN

Cosa vi ha insegnato questa stagione e con quali ambizioni ripartirete?
Adesso intanto ci prendiamo qualche giorno per smaltire la delusione. Naturalmente è un giorno triste, l’anno scorso siamo stati promossi meritatamente e in campionato abbiamo dimostrato dei valori. La Serie A è di livello assoluto, ce la siamo giocata, abbiamo avuto un passaggio a vuoto lungo che ci ha condizionato per tutta la stagione. Nella prima parte siamo andati anche oltre le aspettative, purtroppo non è bastato. I ragazzi oggi hanno fatto una partita di grande dignità, anche oggi hanno dimostrato serietà, naturalmente giocavamo contro una grande squadra, siamo rimasti in 10 e abbiamo lottato ma come abbiamo fatto per tutta la stagione. Analizzeremo le ragioni di tutto questo nei prossimi giorni

3 Commenti

  1. A me piace quando le squadre demotivate onorano gli impegni.

    Ma ieri il Venezia lo ha fatto per conto terzi, con slealtá e comportamenti antisportivi dal primo all’ultimo minuto, con simulazioni e perdite di tempo che l’arbitro ha favorito in tutti i modi.

    Il contrario della dignità. Il contrario della serietà.

    L’arbitro ha favorito tutto questo concedendo pochissimo recupero in tutti e due i tempi.

    Si saranno buttati a terra cento volte?

    Vediamo tutte le partite e questi atteggiamenti sono sempre riservati solo alla Roma.

    Vogliamo rivedere la Sampdoria che perde allegramente con la Lazio?

    Questo senza parlare dei nostri enormi limiti di mentalità visto che abbiamo buttato via, rinunciando volontariamente puntando solo su Tirana (non lo avrei fatto, abbiamo una squadra fragile) al campionato nelle ultime 5 partite: un campionato che diventa da cancellare, ottavo posto dietro alla Lazio con il peggior record dopo 25 anni.

  2. Squadre come il Venezia che fanno partite come quella di ieri e giusto che vadano in serie B, dispiace ma e così è stato un atteggiamento vergognoso vecchio di trent’anni oggi si gioca a viso aperto per il bene dello spettacolo, comunque con il punto di ieri vanno in b più contenti con la consapevolezza che ci si rivede tra vent”anni. CIAO

Comments are closed.