21 Ottobre 2022

Veloccia (Ass. Urbanistica): “Lo Stadio non porterà cubature eccessive”. Si punta alla riqualificazione di Pietralata

Lunga seduta congiunta tra la commissione Sport e Urbanistica del Comune con una lunga dichiarazione dell'assessore Veloccia

Pagina Fb Maurizio Veloccia

Oggi si è svolta una lunga seduta congiunta delle commissioni Sport e Urbanistica al Comune di Roma. Il tema principale è stato quello per la costruzione del nuovo impianto giallorosso. Uno degli interventi più importanti è stato quello dell’assessore capitolino, Maurizio Veloccia. Tanti i temi trattati, anche se non sono emerse nove indiscrezioni sullo Stadio della Roma. La zona prescelta rimane quella di Pietralata dove nascerà un quartiere contemporaneo per tre settori come formazione, sport e direzionale avanzato. L’intento è di rendere il quartiere il più moderno della Capitale.

Le parole di Veloccia

“Lo stadio della Roma sarà una cerniera tra due centralità che stanno nascendo, quella sui lotti Fs e quella della Sapienza che conterrà anche il nuovo Tecnopolo.”

Il riassetto della zona…
“Da un lato – alla sinistra del possibile nuovo stadio accanto ai binari – procede il lavoro sul piano di assetto della stazione Tiburtina sui lotti di Rfi Sistemi Urbani, in corso di revisione da parte dello stesso gruppo Ferrovie e che prevede anche un parco. In basso sorgerà il Tecnopolo accanto a un comparto dell’Università.”

Le aree commerciali e le differenze con Tor di Valle
“A Tor di Valle, si sarebbe trasformato un quadrante intero di città con servizi e
infrastrutture. Qui, invece, siamo all’interno della città consolidata. La Roma ha spiegato che ha un interesse esclusivo alla sola struttura sportiva con alcuni spazi accessori minimali. Nessuna cubatura compensatoria. Pietralata attende, però, da anni un esito per la sua vocazione originariamente individuata come direzionale.”

Come cresce la nuova zona…
“Ora, però, può nascere davvero una doppia nuova centralità con vocazione studentesca, scientifica e sportiva, con lo stadio come cerniera tra le due aree di Pietralata. Un piano, tra l’altro, che assorbe la capacità edificatoria già prevista dal piano particolareggiato di Pietralata. Nello specifico sono stati solo spostati alcuni comparti edificatori recuperando il verde sottratto dallo stadio nella zona dove sarà costruito al centro della progettualità”.

La legge sugli stadi…
“Il progetto sarà normato dalla legge sugli stadi con un passaggio finale di evidenza pubblica. Per i dettagli bisognerà attendere la conferenza dei servizi preliminari”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

2 commenti

  1. mongelli felice ha detto:

    MUOVIAMOCI , non perdiamo altro tempo prezioso .

  2. mongelli felice ha detto:

    muoviamoci , non perdiamo altro tempo che già siamo oltre il dovuto .