CALCIOMERCATO ROMA – L’obiettivo più affascinante e costoso del mercato della Roma sarà regalare un centravanti a Mourinho. La lista è lunga e, come spesso accade negli ultimi anni, tutto dipende da Dzeko. Se il bosniaco dovesse restare non arriverebbe un attaccante top. Qualora invece Dzeko dovesse salutare, quei 15 milioni lordi risparmiati per l’ultimo anno di contratto aprirebbero la strada a un profilo di assoluto livello.

Vlahovic e Icardi i sogni, Isak e Daka i più fattibili. Ma tutto dipende da Dzeko

Un esempio, come scrive Il Tempo, è Mauro Icardi. L’argentino guadagna 9 milioni netti (il lordo costerebbe meno alla Roma grazie al Decreto Crescita) e il cartellino è stato pagato 50 milioni dal Psg. Numeri proibitivi se si volesse tenere un altro ingaggio pesante come quello di Dzeko. Altro obiettivo al momento irraggiungibile è Vlahovic, il preferito di Tiago Pinto ma ugualmente carissimo: la Fiorentina non lo vende a meno di 50 milioni, ma lui non vuole rinnovare con i viola e ne chiede 4 netti per 5 anni a chi lo acquisterà. Costa tanto anche Isak, il nazionale svedese della Real Sociedad: servono però una quarantina di milioni per convincere i baschi. Più abbordabile lo zambiano Daka del Salisburgo, altro nome evidenziato nella lista della Roma. Lui potrebbe rappresentare un investimento compatibile con la permanenza di Dzeko, lo stesso vale per Belotti su cui però i giallorossi hanno stoppato le trattative: Cairo continua a chiedere 30-35 milioni nonostante sia a un anno dalla scadenza. Cifre ritenute eccessive dalla Roma: tutto rimandato.

Leggi anche:
ROMA, PELLEGRINI VERSO IL RINNOVO: PROPOSTO UN INGAGGIO DA 3 MILIONI A STAGIONE

10 Commenti

  1. Tra tutti questi, indubbiamente Icardi è il migliore per rendimento e rapporto qualità/quantità. Insieme a lui prenderei anche Daka con tanti ringraziamenti e saluti a Dzeko.

  2. Il migliore in assoluto è Vlahovic, Icardi ha molti svantaggi. Innanzitutto il suo percorso è in declino, ha anche sua moglie come manager, con la quale personalmente non vorrei che la mia squadra fosse coinvolta. Infine, non è un buon personaggio

  3. Io preferivo Vlahovic, ma non si può fare. Se resta Dzeko, ma io vorrei che andasse via, prenderei Daka che a me piace tanto. Se, però, non c’è Dzeko io prenderei sia Daka che Belotti. Per me con 50K li prendi tutti e due.

  4. Se invece di proporre continuamente e a sproposito si lasciassero lavorare Pinto e Mourinho ,forse navigando a fari spenti qualcuno arrivera`. Non e` un mercato facile specialmente quando il rinnovare consiste in molte cessioni di giocatori che prendono molto e non hanno intenzione di perdere denaro abbassando gli ingaggicon altre squadre. I nomi che si propongono sono molti ma inarrivabili anche per le enormi pretese delle proprietarie dei cartellini. Ad oggi poi con l’Europeo in corso ,i giocatori fanno vetrina per far lievitare i prezzi.
    E guarda caso a parte Olsen e Under dei messi sul mercato della Roma ,sono tutti latitanti .
    Ritengo che la Roma con quei 10/12 giocatori in partenza sia un caso a parte frutto del passato .Certo la societa fara`il possibile per accontentare Mourinho ,ma le difficolta` sono tante ed inutile parlare di acquisti fatti,finora non arriva nessuno. Guardare l’Arsenal…..

  5. Io direi un ultimo anno di Dzeko e l’anno prossimo Belotti a zero, con tanto di pernacchia a Cairo. Icardi fortissimo per carità, ma sta bene dove sta. Vlahovic fino all’altro ieri non lo conosceva manco sua madre, mo già spara 4 netti… prendiamo il Gallo, giocatore tenace e generoso, uno di quelli che a Roma potrebbe facilmente finire nelle grazie dei tifosi. Per altro, se il centravanti degli sbiaditi fa 30 gol a stagione, non vedo perché non possa farli Belotti per noi.

Comments are closed.