Ancora un pareggio per l’Italia nella seconda giornata del gruppo F dei Mondiali di Sudafrica 2010. La squadra azzurra impatta 1-1 contro la Nuova Zelanda, formazione molto modesta. Tanti angoli e possesso di palla per la Nazionale, che però manca di fantasia e lo si vede soprattutto negli ultimi venti metri. Ancora decisivo Daniele De Rossi. Il centrocampista della Roma rimedia il rigore del pareggio e mette in continua apprensione il portiere neozelandese con i suoi tiri da fuori.
 
Al 7′ del primo tempo una punizione dalla trequarti di Elliott arriva sulla testa di Reid che al limite dell’area la spizza per Smeltz in posizione di fuorigioco. Il centravanti mette in gol sfruttando la disattenzione di Cannavaro che tocca di coscia e cade a terra. Il pareggio arriva al 29′ dopo un palo clamoroso colpito da Montolivo con una rasoiata dalla distanza. Cross di Chiellini dalla sinistra, davanti alla porta Smith trattiene De Rossi che cade a terra. Dal dischetto di potenza pareggia Iaquinta. Classifica gruppo F: Paraguay 4, Nuova Zelanda 2, Italia 2, Slovacchia 1. Con questo risultato, per accedere ai quarti di finale l’Italia deve battere la Slovacchia giovedì prossimo.

 
Red. RN.eu
 
ITALIA-NUOVA ZELANDA 1-1   ITALIA (4-4-2): Marchetti; Zambrotta, Cannavaro, Chiellini, Criscito; Pepe (1′ st Camoranesi), De Rossi, Montolivo, Marchisio; (16′ st Pazzini), Gilardino (1′ st Di Natale), Iaquinta. A disp.: De Sanctis, Bonucci, Bocchetti, Maggio, Gattuso, Palombo,  Pirlo, Quagliarella. All.: Lippi NUOVA ZELANDA (3-4-3): Paston, Reid, Nelsen, Smith, Elliott, Bertos, Vicelich (35′ st Christie), Lochead, Fallon (18′ st Wood, Smeltz, Killen (47′ st Barron) A disp.:  Bannatyne, Sigmund, Brown, McGlinchey, Clapham, Mulligan, Boyens, Brockie. All.: Ricki HerbertARBITRO: Batres (Gua) NOTE – Reti: nel pt 7′ Smeltz, 29′ Iaquinta su rigore Recupero: 1′ e 4′ Angoli: 15 a 0 per l’Italia Ammonito: Fallon e Smith per gioco falloso Spettatori 40.000
 
LE DICHIARAZIONI DEL DOPO-PARTITA
 
DE ROSSI a SkySport:”Sicuramente dobbiamo migliorare subito. Dobbiamo vincere e se arriviamo secondi incontreremo l’Olanda. Non ci sono calcoli dobbiamo solo vincere. I cosa deve migliorare l’Italia? Dobbiamo migliorare tutti insieme. Ci manca sempre qualcosina negli ultimi trenta metri. Abbiamo preso due gol su due calci da fermo. Sicuramente possiamo fare molto di più”.
 
DE ROSSI a Rai Sport:
Pareggio deludente.”Si non eravamo allegri nello spogliatoio. Dobbiamo vincere altrimenti è giusto andare fuori”.
 
Manca la lucidità nei metri finali”Manca qualcosa e manca in tutti. Manca la giocata giusta al momento giusto ed è difficile farla contro 10 giocaotori in area. Se vinciamo la prossima andiamo agli ottavi. Possiamo crescere ancora”.
 
LIPPI in conferenza stampa:”Partita sofferta cominciata male. E’ la seconda volta che gli avversari buttano palla in area e trovano il gol. Abbiamo condotto una partita all’attacco. Non è mancata la volontà ma la lucidità. E’ mancata anche l’intraprendenza. Siamo stati sfortunati ma abbiamo creato poco, abbiamo buttato palloni in area ma loro erano molto alti. Ci è mancato qualcosa in una partita difficile come sono quelle dei mondiali. Se vogliamo andare avanti dobbiamo vincere l’ultima partita”.Poca qualità?”La qualità c’era in campo, ma non l’abbiamo sfruttata. Abbiamo buttato solo palloni in area, non è questa la maniera”.Passo indietro rispetto al Paraguay?”Sono partite diverse. Hanno avuto la fortuna di andare in vantaggio. Il fuorigioco non importa ma quella era l’unica maniera per crearci problemi. Abbiamo fatto poco di quello che sappiamo fare per cercare il gol. Ci è mancata la lucidità e anche un po’ di fortuna”.L’attacco è il reparto che ha più problemi?”Non dobbiamo colpevolizzare nessun reparto. Ho provato a cambiare le caratteristiche degli uomini, con Camoranesi e Di Natale che dovevano cercare di farsi dare palla sui piedi. Ho provato tutte le mie armi a disposizione”.Troppi giocatori offensivi?”No era un 4-2-3-1 normale”.Sei ancora convinto di aver portato gli uomini giusti?”Non ci sono fenomeni a casa che ci potevano aiutare. Non parlate prima, ditele alla fine queste cose”.Come te la spieghi questa mancanza di lucidità?”Non credo sia legata alla mancanza di personalità. Abbiamo grandi giocatori che hanno fatto bene in campionato e con le loro squadre. Non si può avere una spiegazione a tutto. Dobbiamo valutare tutti i fattori. Non mi sono pentito della scelte che ho fatto. Non ci sono fenomeni a casa che ci potevano risolvere le partite”.Avevi detto che la squadra era cresciuta, quanto ti dispiace per questo passo falso?”Mi dispiace perchè siamo stati sfortunati. In due partite due volte si sono avvicinati alla porta e hanno sempre segnato”. Pepe fuori scelta tecnica?”Stava facendo cose diverse rispetto a quelle che chiedevo. I cambi non sono punizioni ma solo scelte per  cercare di usare tutte le nostre armi”.Il gol della Nuova Zelanda era in fuorigioco l’ha visto?”Si, si l’ho visto. Ho visto anche le gomitate dei Neozelandesi”.Pirlo può fare la differenza?”Si, se sarà disponibile certo. Non so se sarà disponibile…”.Non è un problema della difesa se prendiamo gol cosi?”No, è un problema di tutta la squadra. Può essere anche una cosa casuale. C’è poco da fare dobbiamo prendere atto dei risultati”.Come ha vissuto la partita? Eravate sotto stress o in preda al panico?”No, no. Sono 35 anni che sto in questo mondo e ho visto molte situazioni difficili. Adesso siamo in difficoltà ma non c’è panico. Dobbiamo vincere la prossima partita. Ci potrebbe bastare anche il pareggio come all’Italia di Bearzot”. Una speranza per gli italiani?”Quello che posso assicurare è la serietà e l’impegno. I nostri tifosi non erano amareggiati dopo la partita con il Paraguay. Oggi dovevamo vincere perchè l’avversario era modesto. Dobbiamo fare il mea culpa per non aver vinto. Spero di riuscire a vincere le prossime partite”.
 
LIPPI a RaiSport:”Ancora una volta siamo stati poco fortunati, ma era una partita da vincere e non è che abbiamo fatto grandi cose. Qualcosa di più bisogna fare. Anche oggi alla prima palla in mezzo gli avversari hanno fatto gol. Poi siamo riusciti a raddrizzare la partita, ma era un match da vincere. Pirlo? Lui è un grande giocatore e ci darebbe una mano ma non è ancora pronto”.
 
ZAMBROTTA a RaiSport:”Abbiamo fatto una buona gara ma ci è andata male. L’importante è guardare avanti, abbiamo ancora buone possibilità di passare il turno. Ci manca ancora una partita, l’unica cosa che ci manca sono i tre punti. Loro hanno avuto due occasioni e hanno fatto un gol, come contro il Paraguay, su palla inattiva di testa. Abbiamo dato tutto quello che avevamo dentro per recuperare. Abbiamo creato tantissimo e ci è andata male. Ora dobbiamo solo sperare di fare tre punti contro la Slovacchia. Abbiamo creato poco? Non credo, secondo me abbiamo fatto abbastanza, abbiamo preso un palo con Montolivo e ci sono stati altri tiri in porta. Abbiamo fatto una buona gara sotto tutti i punti di vista ma ci è andata male”.
 
IAQUINTA a RaiSport:”La nuova Zelanda si è difesa molto bene. Siamo andati vicino al gol con il tiro di Montolivo, è stato un peccato pareggiare questa partita. Io i rigori li ho sempre tirati, poi lo ha detto il tecnico ed è toccato a me. Peccato se vincevamo era tutta un’altra cosa, ora c’è un’altra partita. Dobbiamo mantenere la testa alta e andare avanti”.
 
 
 
 
 
CRONACA
 
1′ p.t.: Calcio d’inizio qui al Mbombela Stadium di Nelspruit.
 
7′ p.t : Gol della Nuova Zelanda con Smeltz sugli sviluppi di un calcio di punizione, 0-1
 
13′ p.t. : Ammonito Fallon per la Nuova Zelanda
 
21′ p.t : primo tiro dell’Italia con Zambrotta. Botta da fuori area palla  alta sopra la traversa
 
24′ p.t : Palo di Montolivo dalla lunga distanza a portiere battuto
 
26 p.t : Calcio di rigore per l’Italia per fallo su De Rossi
 
27′ p.t: GOL DI IAQUINTA SU CALCIO DI RIGORE, 1-1
 
45′ p.t : Gran tiro di De Rossi dal limite dell’area Paston mette in angolo
 
46 p.t : Dopo un minuto di recupero finisce il primo tempo: 1-1
 
1′ s.t : Inizia la ripresa con due cambi per l’Italia. Entrano Di Natale e Camoranesi ed escono Pepe e Gilardino
 
15 s.t: Esce Marchisio entra Pazzini. Lippi prova il tridente
 
20 s.t : Gran tiro di Montolivo parata di Paston
 
49 s.t : Finisce una deludente partita della Nazionale azzurra: 1-1 il finale.
 
 (Fine)

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here