8 Dicembre 2022

Ufficiale, Luis Enrique non è più commissario tecnico della Spagna: svelato il nome del sostituto

L'ex allenatore giallorosso paga l'eliminazione nel Mondiale arrivata ai rigori contro il Marocco agli ottavi di finale

Si è conclusa l’avventura di Luis Enrique sulla panchina della Spagna. L’ex allenatore giallorosso paga l’eliminazione della formazione iberica nel Mondiale, arrivata ai rigori contro il Marocco agli ottavi di finale. Questo il comunicato ufficiale pubblicato dalla Nazionale:

“La RFEF desidera ringraziare Luis Enrique e tutto il suo staff tecnico per il lavoro svolto alla guida della Nazionale maggiore negli ultimi anni. La direzione sportiva della RFEF ha presentato al presidente un rapporto in cui si afferma che è necessario avviare un nuovo progetto per la nazionale di calcio spagnola, con l’obiettivo di continuare la crescita ottenuta negli ultimi anni grazie al lavoro svolto da Luis Enrique e dal suo staff. Sia il presidente Luis Rubiales sia il direttore sportivo José Francisco Molina hanno informato l’allenatore della decisione presa.

Il tecnico asturiano è riuscito a dare un nuovo impulso alla nazionale dal suo arrivo nel 2018, attraverso un profondo rinnovamento che ha consolidato un cambio generazionale nella squadra e nel calcio spagnolo. Luis Enrique è riuscito a qualificarsi per due Final Four di UEFA Nations League, delle tre a cui ha preso parte; e ha raggiunto le semifinali di Euro 2020 con la sua impronta e attraverso uno stile definito. Ha riposto la sua fiducia nei giovani talenti e ha dato speranza per il futuro della nazionale spagnola. La RFEF augura a Luis Enrique e alla sua squadra le migliori fortune per i loro futuri impegni professionali. L’allenatore porta con sé l’affetto e l’ammirazione dei suoi collaboratori in Nazionale e di tutta la Federazione, che sarà sempre la sua casa.”

A prendere il posto dell’ex Roma e Barça, come comunicato dalla stessa federazione spagnola, sarà Luis de La Fuente. Con un passato nell’U21 delle Furie Rosse, la sua figura è stata voluta dal direttore sportivo Molina.

“La RFEF ha scelto Luis de la Fuente come nuovo allenatore assoluto della nazionale. Il direttore sportivo, José Francisco Molina , ha trasferito una relazione al presidente, Luis Rubiales , in cui raccomanda la scelta dell’allenatore de La Rioja, finora l’allenatore dell’Under 21, per guidare la nuova fase che inizia dopo la Coppa del Mondo nel Qatar.  Molina presenterà la relazione per la sua nomina lunedì prossimo, 12 dicembre, al consiglio di amministrazione della RFEF.  Luis de la Fuente (Haro, 1961) è riuscito con successo nelle categorie inferiori della squadra nazionale dal suo arrivo alla RFEF. Nel 2015 è stato proclamato campione d’Europa con la squadra under 19. 

Nel 2018 è stato medaglia d’oro ai Giochi del Mediterraneo con la squadra under 18. Successivamente, nel luglio 2018 è stato nominato allenatore dell’Under 21 e un anno dopo, nel 2019, è stato proclamato campione d’Europa in Italia, conquistando la quinta vittoria per la Spagna dopo aver battuto la Germania in finale (2-1). L’allenatore è anche medaglia d’argento olimpica ai Giochi Olimpici di Tokyo 2020.  Aneddoticamente, De la Fuente ha al suo attivo una partita per la Nazionale nel giugno 2021 contro la Lituania a Butarque alle porte di Euro 2020 quando la nazionale era confinata dal protocollo Covid.  Il nuovo allenatore farà il suo debutto a marzo nella fase di qualificazione a Euro 2024 della Germania e dirigerà le prime due partite contro Norvegia e Scozia”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

6 commenti

  1. paolo ha detto:

    e niente Luis Enrique due partite perse ai rigori contro Italia e Marocco: licenziato! mancini due partite vinte ai rigori contro Spagna ed Inghilterra: santo! anche se non è riuscito a portare la squadra al mondiale… avesse perso quella semifinale almeno ora sarebbe fuori dai co…me se chiamano

  2. paolo ha detto:

    e niente Luis Enrique due partite perse ai rigori contro Italia e Marocco: licenziato! mancini due partite vinte ai rigori contro Spagna ed Inghilterra: santo! anche se non è riuscito a portare la squadra al mondiale… avesse perso quella semifinale almeno ora sarebbe fuori dai co…me se chiamano

  3. paolo ha detto:

    e niente Luis Enrique due partite perse ai rigori contro Italia e Marocco: licenziato! mancini due partite vinte ai rigori contro Spagna ed Inghilterra: santo! anche se non è riuscito a portare la squadra al mondiale… avesse perso quella semifinale almeno ora sarebbe fuori dai co…me se chiamano

  4. Giorgio ha detto:

    Io non riesco a capire come noi ancora teniamo Mancini dopo che non ci ha portato ai mondiali

  5. mark69 ha detto:

    Uguale che con l Italia, il sopravvalutato non ci porta ai mondiali e lo riconfermano…..
    In italia non esiste la cultura delle dimissioni per chi sbaglia… anzi noi gli diamo pure i premi… una pacca sulla spalla e diciamo… Poverino
    Paese ridicolo che ai vertici ha personaggi a dir poco non chiari e trasparenti e poi certo che capita quello che capita con la Juventus

  6. elconde ha detto:

    Se vogliono vincere stavolata devono nominare un allenatore vero, Enrichetto non mi sembra ci capisca tanto di calcio