Udinese, Sottil: “Vittoria meritata, noi straordinari contro una squadra fortissima”

Teresa Tonazzi
04/09/2022 - 23:14

Udinese, Sottil: “Vittoria meritata, noi straordinari contro una squadra fortissima”

UDINESE ROMA INTERVISTE – Tutte le dichiarazioni del tecnico bianconero Andrea Sottil in occasione di Udinese-Roma, match valido per la 5a giornata di Serie A.

Sottil a DAZN nel post-gara

Grandi meriti per la vostra partita. Intensità, coraggio, stasera solo tanti complimenti.

Siamo in un ottimo momento, la squadra è in crescita, stiamo bene fisicamente e abbiamo lavorato nel pressare gli avversari alti, a prescindere dall’avversario. Sto cercando di costruire un’identità nostra, i ragazzi sono stati straordinari contro una squadra fortissima. Siamo andati avanti con coraggio giocando un bel calcio, siamo ripartiti bene. abbiamo concesso poco e abbiamo chiuso il loro gioco, credo che la vittoria sia meritata. Complimenti ai ragazzi.

Squadra organizzata e coraggiosa. Siete bravissimi a scalare, si vede che c’è un’organizzazione con un allenatore che ha un’idea che i ragazzi mettono in campo.

Noi dobbiamo cercare di scivolare a 4 e mantenere il quinto alto, stiamo lavorando per questo. La squadra ha giocato un buon calcio. Secondo me abbiamo fraseggiato bene e possiamo migliorare bene sul possesso ma i ragazzi hanno giocato bene palla a terra come l’avevamo preparata. L’appoggio largo ci fa salire e ci dà qualità per innescare le situazioni. Difendendoci a 4 chiaramente in transizione abbiamo più opportunità. La gara l’avevamo preparata così e i ragazzi sono stati straordinari.

Sono 9 anni che l’Udinese non finisce nella parte alta della classifica. E’ un ambizione?
La squadra è forte e competitiva, tutti i giorni lavoriamo per crescere e sto cercando di coinvolgere tutti perchè ho la possibilità di alternare. Le ambizioni sono stare tanto con i piedi per terra, noi siamo consapevoli delle nostre forze e l’abbiamo dimostrato ma dobbiamo pensare partita per partita. Abbiamo la possibilità di essere protagonisti in questo campionato ma non dobbiamo perdere il credo di avere la fame, la cattiveria e l’umiltà di affrontare gli avversari con una ferocia incredibile come abbiamo fatto oggi.

Ha un allenatore come riferimento?
Ne ho avuti tanti nel mio percorso di calciatore. Io devo essere me stesso e credere nella mia idea di calcio e continuare. Un nome, dico sempre Spalletti perchè è sempre stato un allenatore geniale che è cresciuto tantissimo perchè è geniale, trasmette alla squadra il coraggio di giocarsi sempre le partite. Io faccio sempre me stesso e cerco di migliorarmi dando un’identità precisa alla squadra portandola su tutti i campi. Siamo a buon punto e possiamo ancora crescere.

Sottil a Udinese TV prima della gara

La Roma in due parole?
“Pratica e forte. Pratico è il timbro che dà Mourinho alle sue squadre: una grande fase difensiva, ripartenze improvvise, costruite al dettaglio con giocatori di qualità che interpretano il suo verbo alla perfezione. Bisogna stare molto attenti. Pereyra un giocatore universale, che può fare benissimo tutti i ruoli di centrocampo e davanti. Pereyra ci dà quella qualità in mezzo al campo da anni, e ha giocato esterno tempo fa con ottimi risultati e ha interpretato bene il ruolo anche a Monza e contro la Fiorentina. Ci dà grande palleggio e tempi d’entrata, sa attaccare benissimo la porta e difendere. Ha parametri fisici impressionanti”.


Beto dalla panchina…
La scelta di Success è stata fatta in base alla gestione. Beto viene da diversi mesi di inattività, Isaac è un calciatore diverso ma che ci fa salire e sa giocare bene spalle alla porta, e da lì costruiremo la nostra fase offendente”.

Scrivi il primo commento

Scrivi un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


*

Seguici in diretta su Twitch!

Leggi anche...