• Tra presente e passato. I giallorossi volati agli Europei e quelli che sognano di andarci

    Valerio Bottini
    24/03/2024 - 14:41

    Diversi i calciatori della Roma in lizza per un posto tra i convocati nell'appuntamento estivo, dove gli azzurri si presenteranno da campioni in carica

    Tra presente e passato. I giallorossi volati agli Europei e quelli che sognano di andarci

    Amichevoli in terra americana per l’Italia, con possibilità per il CT Spalletti di effettuare alcuni esperimenti in vista degli Europei che si svolgeranno quest’estate in Germania. Diversi i calciatori della Roma in lizza per un posto tra i convocati nell’appuntamento estivo, dove gli azzurri si presenteranno da campioni in carica. Tra dubbi, certezze e cambi tattici, per tutti sta per iniziare il ‘rush’ finale.

    I giallorossi in lizza per un biglietto verso Euro2024

    Tra i romanisti che si giocano un posto verso la Germania, i due che al momento sembrano avere più chance sono Bryan Cristante e Gianluca Mancini, con il primo già campione 3 anni fa a Wembley. I due contano rispettivamente 38 e 11 presenze in azzurro e hanno rappresentato una soluzione importanti negli ultimi anni per la Nazionale. Pronto a strappare la convocazione anche Lorenzo Pellegrini (26 presenze in azzurro), che sta disputando una seconda parte di stagione di livello straordinario e gode della grande stima di Spalletti.

    Più complesse le posizioni di altri due candidati come Leonardo Spinazzola (l’altro campione d’Europa in carica) e Stephan El Shaarawy. L’esterno umbro (24 gettoni con l’Italia) non gioca una partita con la casacca italiana dallo scorso giugno e con la Roma sta disputando una stagione con più ombre che luci. Il ‘Faraone’ (31 presenze) ha giocato appena 2 partite in azzurro negli ultimi 3 anni. Quasi utopistico, poi, ipotizzare la convocazione per Edoardo Bove e Tommaso Baldanzi, ancora a secco di presenze con la nazionale maggiore.

    Un tuffo nel passato, le precedenti spedizioni romaniste agli europei

    Facendo un passo indietro nel tempo agli Europei del passato, si può tracciare un piccolo bilancio della rappresentanza giallorossa. Nelle edizioni più recenti, quelle del terzo millennio, la presenza di casa Roma tra i convocati si è confermata abbastanza consistente, con 2 convocati ad Euro2020 (Cristante e Spinazzola, più Pellegrini poi rimpiazzato per infortunio), 3 nel 2016 (De Rossi, El Shaarawy e Florenzi), 2 nel 2012 (De Rossi e Borini), 4 nel 2008 (De Rossi, Panucci, Perrotta e Aquilani), 3 nel 2004 (Panucci, Totti e Cassano) e ancora 4 nel 2000 (Totti, Montella, Delvecchio e Antonioli).

    Storicamente, le spedizioni italiane più ‘giallorosse’ di sempre sono state proprio le due suddette di Euro2008 ed Euro2000 con 4 rappresentanti, mentre l’unica senza calciatori provenienti da Trigoria fu quella del 1968, dove l’Italia conquistò il suo primo titolo continentale. I migliori marcatori romanisti agli europei sono Francesco Totti e Antonio Cassano, entrambi a quota 2 reti.

    Valerio Bottini

    Scrivi il primo commento

    Scrivi un commento

    Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


    *

    Seguici in diretta su Twitch!

  • Leggi anche...