21 Settembre 2022

Tra il Ct Mancini e Zaniolo il rapporto è freddo: neanche una spiegazione per la non convocazione

Il numero 22 è a Roma e si allena con Mourinho in vista di Inter-Roma

Foto Tedeschi

Nicolò Zaniolo è rimasto a Roma. Il numero 22 non è stato convocato dalla Nazionale Italiana di Roberto Mancini e sarà a Trigoria a disposizione di Josè Mourinho per preparare la sfida contro l’Inter del 1° ottobre allo stadio San Siro.

Il ct è stato il primo a credere al 22 già nel 2018

Il rapporto tra Roberto Mancini e Nicolò Zaniolo si sta cristallizzando. Come riporta La Gazzetta dello Sport, il numero 22 è molto dispiaciuto per la mancata convocazione in Nazionale senza alcuna spiegazione o telefonata. Il feeling con il Ct sembra si sia appannato nel momento in cui il classe ’99 ha lentamente recuperato dall’infortunio subito proprio in maglia azzurra contro l’Olanda. Il tecnico di Jesi è stato il primo a credere in Zaniolo portandolo a Coverciano nel 2018 quando ancora non aveva alcuna presenza in Serie A. Nell’ultimo anno, però, le cose sono cambiate come dimostra la tribuna nel match contro la Macedonia e il rimprovero in diretta tv dopo il match inutile con la Turchia. Il legame tra il calciatore giallorosso e la Nazionale continuerà e sembra molto simile a quello che ha avuto proprio Roberto Mancini da calciatore che spesso è stato polemico e non irreprensibile.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

11 commenti

  1. Mau ha detto:

    Meglio… così rimani a Roma ad allenarti per bene e senza correre inutili rischi. Tanto non ti perdi niente. Questa è una nazionale di scarsoni… ti eviti qualche brutta figura. E pensare che questo dice pure che ci sono pochi attaccanti in Italia… un fenomeno

  2. CAP ha detto:

    Giocatore dal grande potenziale, peccato che 8 volte su 10 parte a testa bassa come un 🐎 pazzo, oppure tira, raramente fraseggia coi compagni.

  3. mongelli felice ha detto:

    Ci vuole tanto a capire ? Ha rifiutato l’offerta di una squadra di serie A e l’allenatore della nazionale non si può mettere contro i potanti padroni .

  4. Newthor ha detto:

    Ce ne faremo una ragione!
    Zaniolo me lo tengo volentieri a Trigoria, anzichè vederlo rischiare di infortunarsi ad ogni partita inutile della nazionale!
    Abbiamo già dato.
    Si divertisse, Mancini, con Gnonto, Zerbin, Grifo e Cancellieri!

  5. Lupo giallorosso ha detto:

    Vedrete che se andasse alla Juve diventerebbe un punto fermo, così come Pellegrini. Mi spiace per loro ma ma meglio così meno possibili infortuni

    • Itti54 ha detto:

      M davvero pensi che la Juve si prenderebbe Pellegrini ? Stai sereno, rimane dove sta, adesso lo stanno pure dichiarando EROE perchè ha giocato col flessore stirato. A prescindere, spero sempre di NON vedere i nostri in azzurro, a rappresentare un’accozzaglia di raccomandati, convocati da un team mafioso come i ministri degli anni ’80. Altro che Mani Pulite !

  6. leo ha detto:

    zaniolo…fortissimo ma deve imparare a guardarsi intorno. non gioca da solo.

  7. J ha detto:

    Ma nel 2018 giocava nella Primavera dell’Inter, ora è a Roma…

    Meglio, così prepara al meglio la prossima! Tanto a fa’ brutte figure in nazionale…

  8. karmapolice ha detto:

    Meglio così per noi … poi se andrà alla Juve o prende un procuratore “amico” (vedi le ultime convocazioni di giocatori assurdi!) allora sarà titolare inamovibile.

  9. Michele ha detto:

    Mancini non l’ha convocato perché non lo ha ascoltato rimanendo nella Roma.
    Nico fregatene… Tanto Mancini non è riuscito a portare l’Italia ai mondiali….
    Ti vogliamo con i colori nostri della Roma!!!

  10. manu72 ha detto:

    poi ci lamentiamo che i nostri giovani non emergono…. se fosse stato della juventus poteva pure bestemmiare che sarebbe stato convocato!