Totti, sono passi importanti

03/11/2009 - 0:00

 
(Il Corriere dello Sport) – Francesco Totti ha lavorato anche ieri, nel giorno di riposo concesso alla squadra da Ranieri. A Trigoria, una intensa seduta di fisioterapia con Silio Musa. Il suo recupero procede secondo i programmi, se non ci fosse stata la sosta il capitano avrebbe potuto tentare il recupero anche con una settimana di anticipo, il 15 novembre. Da oggi dovrebbe cominciare a correre. Il condizionale è d’obbligo, considerata la pioggia che è scesa su Roma nelle ultime ore. Se questa mattina a Trigoria il terreno sarà troppo pesante, la ripresa della corsa slitterà di un giorno. Totti è fiducioso sul suo recupero, il 22 sarà in campo all’Olimpico contro il Bari. Ritroverà Giorgio Perinetti, che è stato il suo direttore sportivo. Lo ha ritrovato spesso da dirigente avversario e ogni volta prima della partita lo ha avvisato: “Oggi ti faccio due goal…”. E in realtà ci è riuscito spesso.
 
Totti è fiducioso anche per il rinnovo del contratto. Domenica non ha incrociato Rosella Sensi allo stadio, ma per l’appuntamento è questione di giorni. Il contratto è stato sistemato in tutti i dettagli, anche quello che riguarda la sua permanenza nei quadri tecnici della società, una volta smesso con il calcio giocato. Il presidente Rosella Sensi si è assunta un onere importante, ma ha voluto mantenere la parola data al capitano. Tra domani e venerdì verrà ufficializzato l’accordo, che a questo punto è stato trovato in ogni minimo dettaglio. Non si andrà oltre qualche giorno, anche se il presidente Rosella Sensi in questa settimana ha una serie di riunioni per il nuovo stadio e giovedì c’è la partita di Europa League all’Olimpico contro il Fulham. Il contratto di Francesco Totti intende annunciarlo con una conferenza stampa.
 
Il capitano ha aspettato in questi mesi senza mai fare una polemica. Il contratto gli era stato promesso ai primi di luglio, prima della partenza per il ritiro estivo di Brunico. Poi ci sono stati tanti accadimenti che hanno portato a continui slittamenti. Il prolungamento fino al 2014 a cinque milioni a stagione ha fatto discutere molto, ma la proprietà non ha mai messo in discussione la parola data al giocatore. Neppure dopo il nuovo infortunio al ginocchio e il successivo intervento chirurgico.
 
Totti ha voglia di tornare e sta lavorando con grande impegno, come ha sempre fatto, anche dopo gli altri due infortuni ben più gravi che ha subito nel febbraio del 2006 e nell’aprile del 2008. Dopo il felice avvio di stagione, Totti aveva pensato anche ad un ritorno in nazionale, in vista del Mondiale in Sudafrica. Con Lippi tornerebbe a lavorare volentieri, tra i due il rapporto dopo aver vinto la Coppa del Mondo in Germania è rimasto ottimo. Dipenderà da quali saranno le sue condizioni fisiche in primavera.

Scrivi il primo commento

Scrivi un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


*