Torino, Juric: “Al momento non vedo differenze tra la Roma di Mourinho e quella di De Rossi. E sull’osservatore a Trigoria…”

Valerio Bottini
26/02/2024 - 20:52

Tutte le dichiarazioni dell'allenatore granata in occasione di Roma-Torino, match valido per la ventiseiesima giornata di campionato

Getty Images
Torino, Juric: “Al momento non vedo differenze tra la Roma di Mourinho e quella di De Rossi. E sull’osservatore a Trigoria…”

ROMA TORINO INTERVISTA JURIC – Tutte le dichiarazioni dell’allenatore granata, Ivan Juric, in occasione di Roma-Torino, match valido per la ventiseiesima giornata di campionato.

SEGUI ROMANEWS.EU ANCHE SU FACEBOOK!

Le parole di Juric

In conferenza stampa

Ieri è diventata di dominio pubblico la storia del collaboratore fuori Trigoria
Bisogna vedere cosa sia successo, al momento non ho niente da dire.

Lei ha incontrato la Roma di Mourinho e di De Rossi, che differenze ha trovato?
Non so che dire, parlerei più della mia squadra. Oggi hanno cambiato modulo, non vedo ora grandissime differenze sinceramente.

La sua squadra produce tantissimo gioco di qualità, quale è la difficoltà del metterlo a frutto?
Nelle ultime partite 38 tiri e 14 subiti e le abbiamo perse tutte e due. Ci manca l’incastro giusto, la partita la domini a lunghi tratti, a volte manca l’ultimo passaggio o sbagliato o i portieri sono bravi. Oggi abbiamo un po’ regalato alcune situazioni che potevamo gestire meglio.

Classica partita dove gli allenatori lavorano tutta la settimana e poi arriva il campione che fa saltare il banco?
Al di là del rigore regalato, il secondo tempo siamo partiti bene, creato tanto, arriva un signore prende la palla da 30 metri e la butta dentro, è il potere delle grandi squadre potersi permettere giocatori di questo livello e Dybala è uno di quelli.

Sazanov con il rigore ha condizionato la partita?
Togliendo quell’errore ha fatto una buona gara, è giovane. Oggi è successo a lui l’errore ma mi è piaciuto molto.

La Roma arrivava stanca, quali sono state le difficoltà di Zapata nel liberarsi?
Ha fatto un’ottima gara, ha una continuità pazzesca. Siamo contenti di lui, mi è sembrato abbia fatto tante cose positive. Poi ci sono i valori dei difensori della Roma.

A questo punto del campionato che obiettivi avete?
Giocare così e non perdere fiducia e credere di poter fare filotti. Ho posto quest’obiettivo e i ragazzi non devono perdere fiducia, migliorare i passaggi negli ultimi metri.

A Dazn nel post partita

La sensazione è che avete preso gol con troppa facilità.
“Nel primo tempo abbiamo creato tanto e dovevamo fare meglio, essere più cattivi. Le ingenuità si pagano”

Forse vi è mancata un po’ di energia mentale?
“Dopo aver dominato il primo tempo non è difficile accettare di essere sotto. Poi abbiamo cercato di pareggiare e abbiamo fatto tante cose positive. Ci mancano tanti giocatori e il giusto incastro per vincere queste partite anche se abbiamo fatto prestazioni di alto livello”

Su cosa dovete lavorare in fase offensiva?
“A volte ci manca l’ultimo tiro. Oggi abbiamo creato situazioni due contro zero senza segnare. Così diventa difficile e qualcosa in difesa ti scappa. Questa cosa è un peccato, come è successo contro la Lazio. Facciamo troppi pochi gol per quello che la squadra crea. Rimane questa sensazione che manca qualcosina per fare di più”

Nelle prossime due avrete altri due sconti diretti per provare a sperare nell’Europa.
“Questo obiettivo ce lo siamo creati. La squadra deve crederci e continuare a giocare così. Anche oggi la sensazione è stata che la squadra abbia idee ma manchi qualcosa”

A Dazn nel prepartita

Che partita si aspetta e come cambia la Roma con De Rossi?
“Mi sembra che sta facendo molto bene, sono aggressivi, giocano bene e sarà una partita molto difficile”

Come limerete i dettagli che vi hanno fatto perdere contro la Lazio?
“La prestazione è stata ottima. Siamo stati puniti per ogni sbaglio e oggi cercheremo di ripetere quella prestazione cercando di essere più cattivi sotto porta. Gineitis? Dobbiamo dare occasioni ai giovani anche in queste partite così importanti. Sta lavorando bene e se lo merita”

Vedi tutti i commenti (8)

Scrivi un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


*

    Tutti i commenti

  1. Una te la dico io di differenza: all’andata abbiamo pareggiato e stavolta abbiamo vinto nonostante 120′ piú rigori di partita europea che non é la stessa cosa di farne 90′ contro i pecorari.
    Il resto sono tue opinioni che contano il giusto, cioé niente o quasi…

  2. non vede la differenza? la vediamo noi che almeno ha battuto quasi senza problemi le squadre che sulla carta possono apparire piu deboli, e’ passata in europa, ha ricompattato un gruppo che stava per sgretolarsi, a rifatto 6 pieni all’olimpico, ha fatto una dozzina di reti , non me pare poco per un esordiente in serie A, ed e’ solo l’inizio, Froza ROma

  3. 15 punti su 18 disponibili con squadre mediocri o scarse, con rigori a favore come quello con il toro. Guardiamo la realtà per quella che è.
    Il cambio del modulo sta portando a fare gol e a nn sacrificare troppo Pellegrini che sta rendendo un po’ di più.
    Detto questo prendiamo gol a difesa schierata e ci infilano spesso tra le linee a centrocampo. Incontrando squadre che davanti sono mediocri te la puoi cavare e nn prendere troppi gol. Quando incontri la qualità dell’Inter si è visto come è andata a finire.

Seguici in diretta su Twitch!

Leggi anche...