romanews-roma-aic-tommasi.
Foto Getty

TOMMASI CORONAVIRUS SERIE A – Dai primi accenni dell’emergenza coronavirus, Damiano Tommasi è subito sceso in campo per i diritti dei calciatori. Il presidente dell’Aic, infatti, ha chiesto fin da subito che il calcio si fermasse.

Le parole di Tommasi

In questo momento l’Associazione italiana calciatori recita un ruolo importante: bisognerà mediare tra tesserati e società per decidere sulla ripresa degli allenamenti e sul taglio degli stipendi. La Juventus l’ha già fatto e ha dato l’esempio alla Serie A. Come riporta il Corriere della Sera, ecco le parole di Tommasi: “Siamo disponibili a fare la nostra parte, ma prima bisogna capire se riprenderemo a giocare oppure no. Sento parlare di squadre che vogliono allenarsi, noi seguiamo il protocollo della federazione medici. Il momento è difficile e dobbiamo mettere delle priorità. Il calcio ora non lo è. Dobbiamo capire che è necessario cambiare abitudini. Il tema della sostenibilità del sistema interessa anche a noi e vogliamo che venga preservato l’equilibrio economico“.