romanews-roma-jose-mourinho
FOTO ROBERTO TEDESCHI

TERRY MOURINHO – L’ex capitano del Chelsea John Terry ha rilasciato una lunga intervista a La Gazzetta dello Sport, all’interno della quale ha parlato dell’attesissimo match di Champions League tra Chelsea e Juventus, ma si è soffermato anche sugli allenatori che hanno cambiato la sua carriera. Ecco alcune delle sue dichiarazioni.

Il tuo allenatore preferito?
“José Mourinho. Ricordo un periodo in cui ero infortunato a una caviglia, sarei dovuto star fuori venti giorni ma Mou veniva nella sala del recupero infortuni, parlava con tutti e mi ignorava. Ehi, io ero il capitano, non potevo accettarlo. Ho chiamato il dottore: “Fammi un’iniezione, voglio esserci domani”. Mi ha guardato come se fossi matto”.

E lui che ha fatto?
“Mi ha fatto giocare. Poi mi ha mandato cinque giorni a Dubai a recuperare. Un’altra volta avevo un dito e un osso del piede rotti ma lui voleva che io giocassi. Ho fatto due iniezioni al giorno per un sacco di tempo, con il medico che tornava a farmene una terza se l’allenamento si prolungava. Faceva male, ma lo rifarei: abbiamo vinto il titolo”.

1 commento

  1. Terry ma che dici…. Mou è una pippa che non capisce niente di calcio, infatti a Roma già vogliamo cacciarlo. Anche a Radio Radio dicono che mettere Zaniolo fuori è una follia.

Comments are closed.