25 Luglio 2022

Tardelli: “Zaniolo ottimo giocatore, ma stare alla Juventus non è come stare alla Roma”

Marco Tardelli, ex giocatore e campione del mondo, è intervenuto ai microfoni de “il Diabolico e il Divino”, trasmissione condotta da Giuseppe Falcao e Simone LP su New Sound Level 90FM. Ecco, di seguito, le sue parole:

Le parole di Tardelli

Ciao Marco, nelle scorse settimane si sono festeggiati i 40 anni da Spagna 1982, ci racconti chi era Paolo Rossi per te? Da amico ma anche perché forse siamo vicini a dedicare l’Olimpico a Pablito

“Era un ragazzo speciale, ha dato molto all’Italia, era sensibile, simpatico, intelligente. Parlare di lui è molto facile perché ogni che penso a lui mi esce un sorriso”

Nei mesi scorsi, si era parlato di intestare l’Olimpico a Paolo. Saresti stato d’accordo?

“Se lo merita, ha dato tanto al calcio italiano”

“Io sarei d’accordo di intestarlo a lui, non so se lo siano gli atri ma lui se lo merita perché ha dato tanto al calcio italiano.”

Torno sull’attualità, il Milan è fermo sul mercato, l’Inter si è “incartata” con Lukaku, la Juve ha preso Pogba, Di Maria, Bremer e punta Zaniolo. Vedi la Juve davanti a tutte per la prossima stagione?

“La Juve è sempre una delle favorite, spero che Bremer si ripeta”

“La Juve è sempre una delle favorite, l’anno scorso ha fatto un campionato non all’altezza per tanti motivi ma può sempre vincere il campionato. De Ligt e Bremer sono due giocatori importanti, spero per Bremer che si ripeta quest’anno.”

E su Zaniolo?

“È un ottimo giocatore ma stare alla Juventus non è come stare a Roma”

“Riguardo Zaniolo ti dico che è un giocatore importante che vale sempre la pensa di acquistare, dipende cosa vuole fare lui. Torino è diversa da Roma, bisogna vedere come si comporta alla Juventus. La Juventus è una cosa, stare a Roma coi romani che lui ama o con gli amici è una cosa un pochino diversa. Però è un ottimo giocatore, ancora deve esprimersi al meglio. È ancora giovane, ha avuto due infortuni importanti, bisogna vedere se si riprende. Deve imparare tante cose sul calcio, non può prendere palla e andare da solo, alla Juve dovrebbe integrarsi di nuovo ma sarebbe un acquisto importante.”

Con l’acquisto di Dybala la Roma si avvicina alle prime quattro, se prendesse anche Wijnaldum dove si avvicina?

“Può arrivare tra le prime quattro, ma Juve, Inter e Milan hanno qualcosa in più”

“La Roma ha fatto molto anche quest’anno, ha vinto un trofeo, non poteva fare molto di più. Con l’acquisto di Dybala ed eventualmente Wijnaldum, anche con la cessione di Zaniolo, potrebbe essere una delle prime quattro. Ce ne sono 4/5 che possono arrivare in Champions, bisogna vedere. Per me Inter, Milan e Juve sono su un gradino più in alto.”

C’è un Tardelli nel calcio di oggi?

“Non vorrei si offendesse qualcuno (ride, ndr.), per me ognuno ha le sue caratteristiche, forse Barella potrebbe somigliarmi un po’, io segnavo un po’ di più magari.”

Su Frattesi

“Mi piace molto, ma bisogna mantenersi ad alti livelli”

“Per ora il mio pensiero è positivo su di lui, ha fatto bene. Può diventare forte, il problema vero è mantenersi, non mettersi in mostra. Frattesi mi auguro non sparisca, è generoso, sa buttarsi dentro, ha qualità tecniche. Ma bisogna mantenere un livello altissimo, bisogna essere dei professionisti.”

A Napoli di respira aria di ridimensionamento…

“A Napoli ci si accontenta, non si punta mai a qualcosa in più”

“Mi aspettavo qualcosa in più ma De Laurentiis ci regala sempre tante sorprese. Si può acquistare qualcuno ora ma non pezzi importanti, ho fiducia in Spalletti ecco. Purtroppo, a Napoli è così la situazione, basta arrivare tra le prime 3/4 e non si cerca mai di arrivare a quel gradino sopra.”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

5 commenti

  1. Manu 72 ha detto:

    Sempre su zaniolo qua zaniolo la. E Basta e fatevi i fatti vostri. Bisogna parlare dei giocatori della Juventus quando saranno vostri. Siccome è un nostro giocatore fino al2024 date pace .gobbi maleducati …

  2. mark69 ha detto:

    Parole sante…
    infatti per stare alla Juventus bisogna essere come minimo dopati e anche avvezzi all’arte della truffa. Ti credo che non è come stare alla Roma, a Roma vinciamo una volta ogni 20 anni ma sono sicuramente tutte vittorie sudate e stra meritate mica come i vostri ladrocini e attività collaterali che vi hanno anche mandato in serie B.
    Vergogna!!

  3. Newthor ha detto:

    Tardelli ha ragione da vendere!
    Apprendiamo proprio oggi che per essere assunto dalla Juve con qualifica di “Club referee manager” serva, tanto per dire, essere stato il guardalinee che, nel Catania-Juve del 2012-13, ha prima annullato un gol valido del catanese Bergessio e poi convalidato quello irregolare (ma da 3 punti) di Vidal!

    E ci credo che Zaniolo non ha le carte in regola per diventare un gobbo!

  4. Danifisarmonica ha detto:

    Certo che stare alla Juve è diverso che stare alla Roma: a Torino bisogna imparare a rubare.

  5. stefano 63 ha detto:

    ..be lo stile juve se lo impara da DI LIVIO in diretta rai annuncia ronaldo alla roma, poi insiste cambia data scende col dirigibile totti gli da la maglia …prima di parlare di stile fateve un esame di coscienza..