SUPERLEGA CEFERIN AGNELLI – In un’intervista al portale francese So Foot, il presidente della Uefa Aleksander Ceferin sferra un nuovo attacco durissimo al presidente della Juventus Andrea Agnelli. “Per quanto mi riguarda quest’uomo per me non esiste più – ha detto -. Pensavo fossimo amici, ma mi ha mentito in faccia fino all’ultimo minuto dell’ultimo giorno, assicurandomi che non c’era nulla di cui preoccuparsi. Il giorno prima aveva già firmato i documenti per il lancio della Super League’. Ceferin non intende abbassare i toni e, in attesa delle sanzioni per i tre club ribelli (Juventus, Real Madrid e Barcellona) dopo il procedimento aperto dalla Uefa, getta ulteriore benzina sul fuoco. “In questa vicenda, posso mettere i protagonisti in tre categorie. Ho messo Andrea Agnelli nella prima, è stato qualcosa di personale – ha aggiunto – Nella seconda categoria, ho messo i presidenti che consideravo abbastanza vicini a me e mi dispiace che non mi abbiano detto in anticipo cosa si stesse pianificando. Nella terza e ultima categoria colloco coloro con cui non ho avuto contatti privilegiati. Non li biasimo, ma anche loro dovranno subire le conseguenze delle loro azioni”.

Leggi anche:
Smalling e la vacanza in Giamaica: ritorno al passato per riprendersi il futuro

Print Friendly, PDF & Email
Pubblicità

7 Commenti

  1. Bah. La bravura di un manager e’ quella di non ricorrere alle bugie. Questi sono i magnager ram-polli senza ne’ arte ne’ parte.

  2. Veramente strano che gli abbia mentito fino all’ultimo, di solito rispettano le regole e hanno rigidi principi di trasparenza e lealtà….

  3. Si ok, ora voglio i fatti se juve barca e madrid devono essere escluse dalla champions che lo siano altrimenti e’ tutta fuffa

Comments are closed.