9 Marzo 2017

Superchi: “La Roma sta facendo un’ottima stagione, critiche insensate”

NOTIZIE AS ROMA – Franco Superchi, portiere della Roma del secondo scudetto, rilascia un’intervista per il sito Tuttomercatoweb. Ecco le sue parole:

“Non c’è niente di complicato: la Roma sta facendo il suo, sta facendo un’ottima stagione. Non vedo allarmismi, non li capisco”.

L’ultimo ko col Napoli, però, ha evidenziato una Roma in crisi di gioco.
“Ha perso due partite ma può starci. Nessun dramma, non è la fine del mondo. Spalletti sta facendo un’ottima stagione e non vedo motivo di criticare adesso”.

Stasera il Lione.
“La Roma ha giocatori di spessore, ha giocatori decisivi. Salah, Dzeko, Perotti, le bocche di fuoco non mancano certamente. Però ribadisco: gli allarmismi sono esagerati, dopo lo scudetto è una delle migliori stagioni della Roma”.

PAROLA A GARZYA – Si esprime sul match contro il Lione e sul momento dei giallorossi anche Luigi Garzya, ex difensore della Roma. Ecco le sue parole a TMW Radio:

Cosa serve per reagire dopo due sconfitte consecutive?
“La Roma affronterà una squadra quarta in classifica in un campionato non proprio semplice come quello francese. Alla Roma rimane l’Europa League come obiettivo: a parte il Manchester United non ci sono grandissime squadre, è un’occasione da non perdere”.

Dovesse fare un nome, su chi punterebbe?
“Anche se dovesse far gol il portiere andrebbe bene. L’importante è portare a casa il risultato e se la Roma giocherà da Roma non ci dovrebbero essere problemi”.

Quali sono le insidie principali del Lione?
“Ha attaccanti forti, in classifica lotta per l’Europa League ed è tra le candidate per vincere la competizione. Sarà una partita difficile per entrambe le squadre”.

Roma favorita per la vittoria finale?
“Secondo me mai come quest’anno può cercare di vincere. Io non considero neanche l’Ajax tra le favorite, poi ci può essere una sorpresa però, a parte una tra Roma e Lione, resta solo il Manchester United come potenziale favorita. Secondo me i Red Devils sono i più forti, poi però le partite bisogna giocarsele”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.