STADIO TOR DI VALLE – Nella giornata di martedì, al massimo si parla di giovedì, in Comune si dovrebbe votare la delibera per l’annullamento del pubblico interesse in merito al progetto dello stadio di Tor di Valle.

Leggi anche:
I club hanno deciso: poche certezze e tanti rischi, ora niente abbonamenti

Raggi teme lo sgambetto

Il condizionale però è d’obbligo, visto che al momento la sindaca Raggi non può più contare sui numeri che gli garantiva a inizio mandato di portare avanti le proprie politiche. Sono infatti solo 19 i consiglieri rimasti al fianco del primo cittadino, rispetto ai 29 di cinque anni fa. Il rischio è concreto, visto anche il tracollo arrivato ieri mattina in Commissione Bilancio. Senza parlare poi delle minacce da parte di Eurnova. La Raggi vuole proporre il nuovo sito dello stadio per rilanciare la propria campagna elettorale, ma proprio per questo il rischio che le opposizioni facciano muro è probabile.