Foto Tedeschi

STADIO ROMA LOCATION – Il progetto Tor di Valle è ormai definitivamente alle spalle, per cui la Roma può dedicarsi al vaglio di tutte le altre località nelle quali far sorgere lo stadio giallorosso. Come ha anticipato Maurizio Costanzo: “I tifosi avranno un impianto presto”.

Leggi anche:
Stadio Roma, Raggi: “Ufficiale la revoca a Tor di Valle. Presto incontro con i Friedkin” (FOTO)

L’ipotesi

Le possibilità analizzate sino ad ora sarebbero diverse, ma una su tutte sembra prendere quota. Stando a Il Tempo, l’area più gettonata sarebbe quella dei Mercati Generali più Gazometro. Si pensa a 45mila posti e ad un impianto di stampo ‘inglese’, ovvero accessibile più o meno solo tramite trasporto pubblico. L’impianto sorgerebbe al posto della Città dei Giovani, con la Curva Sud che si troverebbe sul lato verso la Basilica San Paolo e la Nord sul lato Piramide. Per quanto riguarda le due tribune, l’idea sarebbe quella di rinominare “Testaccio” la Monte Mario, e “Garbatella” la Tevere. Sul lato Garbatella sarebbe previsto di creare una piastra che copra il vallo ferroviario per consentire l’accesso anche da quel lato. Si fa strada poi l’ipotesi di dare vita ad una stazione per i treni Roma-Lido apposita, che si andrebbe ad aggiungere a quella esistente della Metro B. I parcheggi verrebbero realizzati nell’area del Gazometro, ma il club di Trigoria vorrebbe predisporre anche un servizio di navette in punti prestabiliti. Le ipotesi che portano al Velodromo o a iniziative legate allo Stadio Olimpico resterebbero per ora sullo sfondo.

22 Commenti

    • Mauro hai ragione, ma sembra che il calcio moderno gli spettatori li cerchi più in collegamento che sugli spalti. Se la Roma fa un suo stadio servirebbero altro che 45.000, ma visti i tempi e le difficoltà di questa assurda città, ora mi accontento anche dei 45.000 posti, basta che ce lo facciano fare.

    • Per 60mila non bastano i mezzi pubblici previsti, non basta l’area per lo stadio, non basta l’area del parcheggio. Non vedo perchè fissarsi per lo stadio dentro la città, capisco che si vogliono finanziare il meno possibile nuovi mezzi pubblici, ma così è troppo.

    • A parte che la maggior parte dei nuovi impianti europei ormai ha questa capienza, meglio uno stadio più piccolo e sempre pieno che uno più grande che riempi in Roma Barcellona e poi quando gioca Roma Crotone è vuoto, ma poi la capienza si studia in base alla media spettatori della squadra negli ultimi anni, e quella della Roma non supera nemmeno i 40 mila annui.

      Il tifo è cambiato, il tempo dei 60 mila allo stadio indipendentemente dal risultato è superato da abbondanti 20 anni, ormai la maggior parte sono tifosi da divano e da tastiera che stanno lì a sentenziare senza nemmeno aver visto la partita credendosi allenatori o d.s. affermati (e questo sito pullula di tifosi del genere, non vanno allo stadio che secondo me la Roma aveva come marchio la Barilla)..

      Allo stadio ormai si viene sono nei big match per fare i selfie e le storie sui social.. Inutile un’impianto enorme che riempi 4 volte all’anno, sono solo costi di manutenzione annua in più.. Se 363 giorni l’anno giri per la città e 2 giorni all’anno vai a fare la gita fuori porta non prendi il fuori strada che ti consuma 3 volte l’utilitaria…

      • Ragionando così si accettano tutti i cambiamenti più nefasti con passività.
        Con uno stadio piccolo e per ricchi la passione per la Roma – che nasce allo stadio e non sui divani – andrà scemando.
        La gente va meno allo stadio – parlo del pre Covid – per una questione di prezzi, in tempo di crisi.
        Serve uno stadio grande a prezzi popolari.
        Roma Colonia, Roma Barcellona, ma io penso che anche a Roma Cagliari possano esserci 80 mila spettatori.
        La partita allo stadio è un’altra cosa.
        E i ragazzi travolti da una saturazione di calcio folle e da una sempre più difficile concentrazione solo allo stadio seguono le gare per intero.
        Ma si prenda l’olimpico e si ristrutturi, Santa Pace.

  1. D’accordissimo con Mauro, co 45 mila posti a Roma lasci fuori puntualmente almeno un terzo dei spettatori potenzialmente paganti.

    • Buongiorno… secondo me con l’eccitazione da stadio nuovo e magari la Roma competitiva circa 30000 posti te li bruci con gli abbonamenti. Sinceramente 15000 posti liberi al botteghino mi sembrano veramente pochi. È chiaro che devi scegliere una politica! Ma 45000 posti a me per la Roma sembrano obiettivamente pochi. 55/60000 potrebbero essere una giusta capienza!

  2. meglio uno stadio da 45.000 strapieno che uno da 60.000 in cui con il Cagliari vedi 10.000 posti vuoti.
    Farei abbonamento massimo per 30.000 persone, e ogni partita 15.000 biglietti a disposizione

    ma già leggo di navette e stazioni da costruire ad hoc…e ciò preoccupa…vedremo

  3. 45mila poati,no grazie. Sembra la fotocopia di TdV!!!! 90.000 posti in su. Ma poi al Gazometro la situazione è di collasso già di per se , figuriamoci con uno stadio. Il Tempo comunque è quello che sempre spinge di più per queste speculazioni….chissà….

  4. Soprintendenza Speciale Archeologia Belle Arti e Paesaggio di Roma: “… Il grande gasometro, sottoposto a vincolo architettonico…”. Solo sui terreni di Caltagirone … forse

  5. Chi scrive che lo stadio da 45.000 posti è ok, è il primo ad essere il tifoso da divano!
    A Roma con una squadra competitiva (e non dico vincente che sarebbe ovvio) lo stadio da 60.000/65.000 lo riempi facilmente. Assolutamente contrario ad uno stadio da provinciale!
    L’ AS Roma ed i suoi tifosi hanno diritto da uno stadio di proprietà con una capienza importante, come tutti i club di livello alto.

  6. Uno stadio a poche centinaia di metri da Campo Testaccio, ci riprendiamo la nostra storia: ASRoma, aristocratica e popolare.
    Forza Roma

  7. Se la Roma torna forte 45000 posti sono pochi.
    Certo 70000 ormai sono troppi ma almeno 50000….
    Altrimenti diventa uno stadio per ricchi….

  8. Basta che a noi ci lasciano il Flaminio, è sempre stato casa nostra. I cugini giallorossi possono fare il nuovo stadio dove meglio credono, anzi spero per loro sia molto bello e moderno.

Comments are closed.