Roberto Gualtieri

STADIO ROMA GUALTIERI – Roberto Gualtieri, nuovo sindaco della Capitale, è pronto a iniziare a lavorare per il bene della città. Uno degli argomenti che più di ogni altro dovrà cercare di risolvere è quello del nuovo stadio della Roma.

Leggi anche:
Mourinho giura amore alla Roma: “Newcastle? Niente mi farà lasciare i miei ragazzi”

Lo stadio in agenda

L’argomento è stato toccato più volte in campagna elettorale dai vari candidati, ma adesso il neo sindaco ha la possibilità di realizzare l’impianto dei giallorossi. Come scrive il Corriere dello Sport, Gualtieri potrà finalmente incontrare i Friedkin per discutere della zona in cui far sorgere lo stadio, che la società vorrebbe fosse in zona Ostiense/ ex Gazometro, e iniziare l’iter per l’approvazione del progetto, nella speranza che il tutto possa andare in porto nel minor tempo possibile. Per facilitare il dibattito su questi temi la giunta potrà contare anche su una commissione per i grandi progetti che sarà creata proprio per il dibattito su temi come lo stadio della Roma.

5 Commenti

  1. I Friedkin, ai quali si deve riconoscere una eccellente capacità di programmazione, hanno le idee molto chiare sullo stadio, non a caso si sono garantiti i servigi di Pietro Scalera, che si occuperà dei rapporti della società con le istituzioni ed ha la delega per il progetto.
    La coincidenza estremamente positiva è che Scalera ha lavorato al MEF a stretto contatto con Roberto Gualtieri e saprà come impostare il rapporto con l’amministrazione Capitolina per cercare di andare a dama nel più breve tempo possibile.
    Una cosa è certa: i Friedkin hanno ben capito l’importanza di saper fronteggiare gli ostacoli creati dalla “burocrazia politica” ed hanno tutte le carte in regola per riuscirci, magari impostando un programma di lavori che tenga conto anche delle necessità del tessuto urbano circostante, offrendo un supporto per eventuali lavori accessori nell’area individuata.
    La soluzione Ostiense, non lontana dal vecchio Campo Testaccio, sarebbe fantastica, vedremo nel prossimo futuro se sarà fattibile.
    La cosa che fa ben sperare è che tutti gli attori coinvolti sono di fede Romanista: un ottimo inizio.
    Forza Roma

  2. Non sono un estimatore di Pallotta, ma penso che in qualsiasi altro paese al mondo lo stadio lo avrebbero costruito prima che a Roma e forse le cose sarebbero andate diversamente, ha perso anni a parlare con un’amministrazione di incapaci e ora si ricomincia da 0 speriamo bene.

    • Io direi anche peggio… manco ha iniziato e già ha detto che aumenterà le strisce blu, chi puó cambi città, almeno finche ci sono questi qua

Comments are closed.