progetto-stadio-grattacieli
Foto Getty

GRANCIO STADIO ROMA – Cristina Grancio torna a parlare. L’ex consigliere capitolina del Movimento 5 Stelle, oggi nel Gruppo misto, è da sempre una delle più accanite oppositrici del progetto del nuovo Stadio della Roma. E così oggi è intervenuta ai microfoni di Centro Suono Sport, proprio per analizzare la situazione legata al futuro impianto di Tor di Valle.

Le parole della Grancio sul nuovo stadio della Roma

“Fatta per lo stadio? Per il momento sono chiacchiere. Prima di vedere la variante arrivare in aula, aspetto che l’autorità di bacino declassi l’area. Io non so come facciano a presentare un progetto su un’area a rischio idrogeologico R3 e R4. Questo progetto è fermo nonostante la spinta di tutti, anche di cariche importanti, quindi probabilmente delle difficoltà ci sono: chi deve mettere le firme probabilmente non si sente sicuro a metterle. Se l’amministrazione darà il via libera con un ‘speriamo vada bene’ poi se ne assumerà le responsabilità qualora dovesse accadere qualcosa. Il Movimento 5 Stelle si è trasformato nel tempo, è passato da ‘Uno vale uno’ a ‘Non la pensi come me? Bene, quella è la strada’. La Raggi si ricandiderà? Ci vorrebbe una bella faccia di bronzo per ricandidarsi, che lei avrebbe anche, ma non penso che il Movimento la ripresenti alle prossime elezioni”.



7 Commenti

  1. Noi aspettiamo lo stadio con ansia .ma lei ha perfettamente ragione .. questo accanirsi per forze di cose su tor di Valle oltre a non dare frutti potrebbe essere catastrofico…meglio Fiumicino. Una bella causa al comune di Roma e giriamo pagina

  2. Non capisco perché si ostina tanto contro lo stadio a Tor di Valle, con tutte le garanzie dare gli farà schifo riqualificare una zona degradata, è un eufemismo, rinascere? O ha altri interessi personali?

  3. I documenti dicono:
    – nel 2011 il fosso di Vallerano è esondato nell’area vicina di Castellaccio Via di Decima e una signora si è salvata per un pelo abbandonando la macchina sotto due metri d’acqua. Quel giorno ad Infernetto c’`e stato un morto per l’esondazione del canale di bonifica e delle fogne.
    – che in area R3 e R4 non si può costruire lo hanno scritto ufficialmente funzionari del Comune e addirittura nella relazione dell’ing. Fabio Pacciani, allegata alla delibera per farne parte integrante, c’è scritto che la variante con aumento di cubatura non si può fare fino a quando l’area è R3 e R4.
    – l’intervento proposto per lo stadio non comprende e non riguarda opere per la declassificandone a R2 (cosa che permetterebbe nuove costruzioni) come chiaramente detto dall’Autorità di Bacino in conferenza dei servizi.
    È tutto un tira e molla per fare rinunciare Pallotta e Parnasi, facendo credere che loro lo stadio lo volevano fare.

Comments are closed.