Stadio della Roma, il Comitato Stadio Pietralata: “Contesteremo al Tar il Pubblico Interesse”

Giacomo Emanuele Di Giulio
10/06/2023 - 14:58

Il comitato contro lo Stadio a Pietralata comunica la volontà di ricorrere al Tar per la delibera del Pubblico Interesse

FOTO "COMITATO STADIO PIETRALATA NO GRAZIE"
Stadio della Roma, il Comitato Stadio Pietralata: “Contesteremo al Tar il Pubblico Interesse”

STADIO PIETRALATA COMITATI – Continua a tenere banco l’approvazione del Pubblico Interesse del comune di Roma per il nuovo stadio giallorosso. Un voto che apre così alla conferenza dei servizi della Regione Lazio che dovrà dare il suo giudizio entro la fine del 2023. Il “Comitato Stadio Pietralata, No Grazie” si conferma contrario e pubblica su Facebook un comunicato in merito alle parole di ieri dell’assessore Veloccia.

Il comunicato del comitato de no allo Stadio

Ogni dichiarazione dell’Ass.re Maurizio Veloccia è per noi una occasione per ribadire, qualora ce ne fosse ancora bisogno, che la reale volontà di questa giunta è di portare avanti a tappe forzate un progetto tanto inaccettabile nella prevista localizzazione quanto costoso per le tasche dei cittadini di tutta Roma. L’Assessore ha difatti già deciso ‘di avviare e completare in tempo piuttosto ristretto’ il Dibattito Pubblico, sancendo pertanto l’inutilità di un momento dell’iter, che invece dovrebbe essere dedicato al dialogo, alla condivisione e all’ascolto delle istanze dei cittadini e delle Associazioni del 2° e del 4° Municipio. Un modo per rimarcare la distanza siderale che divide la politica comunale e municipale dai cittadini. Un vero vulnus democratico che riteniamo estremamente grave. Cogliamo l’occasione per informare l’Assessore, il Sindaco, i Municipi e l’AS ROMA, che procederemo a contestare al Tar la Delibera di Pubblico Interesse approvata il 9 maggio (pubblicata il 6 giugno) e qualsiasi altro documento verrà prodotto; che ci opporremo in ogni sede riterremo opportuna e sino all’ultimo grado di giudizio, per impedire gli eventuali espropri o allontanamenti che riguarderanno le famiglie abitanti e residenti nell’area individuata, sia perpetrate dal Comune o da terzi, e che difenderemo attraverso la condivisione, la conoscenza e la partecipazione il Parco di Pietralata che spetta ai cittadini. È giunto il momento di smascherare la finzione delle dichiarazioni ambientaliste e ecologiste di questa giunta e dei suoi rappresentanti che con la scusa della lotta all’inquinamento adottano azioni liberticide ed economicamente svantaggiose per i cittadini, salvo poi condannare alla cementificazione 14 ettari di verde pubblico, sacrificandoli sull’altare della speculazione edilizia e di interessi privati”.

Vedi tutti i commenti (8)

Scrivi un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


*

    Tutti i commenti

  1. tornato dal Marocco poco tempo fa.. sembra primo mondo mentre Roma è terzo mondo.. con gente limitata che preferisce giungla,pantegane,e molto altro rispetto alla riqualifica di un quartiere o un quadrante di questa città.

  2. È pura follia realizzare lo stadio in una zona già ampiamente caotica e difficile da vivere dove oltretutto è presente un ospedale importante,il Pertini, che già adesso è difficile raggiungere. LE ISTITUZIONI dove vivono ? Sono su altro pianeta . Basta parlare con le persone che vivono al Flaminio , sequestrate ogni settima per le partite .Sì allo sport e al calcio …. lo stadio va fatto fuori raccordo con aree attrezzate per accogliere i tifosi e per raggiungelo facilmente.

  3. Infatti si vedono a tordivalle giardini parchi, pulizia,aree giochi,ecc.
    Povera rometta con questa povera gente

  4. Ma che significa, io capisco le aree verdi per i parchi, ma perchè solo ora sono essenziali? Certo il mio pensiero non sarà accettato da tutti, ma lo stadio della Roma creerà moltissimi posti di lavoro, la zona verrà bonificata e quindi costruiranno anche strade, illuminazione urbanistica, servizi, negozi, posti di ristoro, giardini per i bimbi e tutto ciò che serve per costruire un villaggio sportivo. Saluti da Sandra

Seguici in diretta su Twitch!

Leggi anche...