NOTIZIE AS ROMA – Oggi ha avuto inizio la Conferenza dei Servizi: l’evento che dovrebbe portare all’apertura dei cantieri per la costruzione del nuovo stadio della Roma. Hanno ricevuto comunicazione della convocazione tutti gli enti interessanti. Nello specifico:

Amministrazioni competenti: Roma Capitale, Città Metropolitana di Roma Capitale, Presidenza del Consiglio dei Ministri, Prefettura di Roma – Ufficio Territoriale del Governo.

Soggetto proponente: Soc. Eurnova S.r.l.

Concessionari e gestori di pubblici servizi: Autorità ATO 2 Lazio centrale, ACEA ATO 2 spa, Acea distribuzione – ARETI spa, ANAS spa Comparto della viabilità per il Lazio, Raffineria di Roma Spa, Italgas Spa, TELECOM Italia Spa Direzione Roma, SNAM rete gas, Fastweb Spa, Terna S.p.A. – Rete Elettrica Nazionale, Soc. ENI Spa, RFI Spa, ENAC, ENAV Spa.

LA CRONACA

Ore 13.30 – Rilascia alcune dichiarazini l’Architetto Vittoria Crisostomi, rappresentante del Comune nella Conferenza dei servizi: “Tensione? No, normale organizzazione delle procedure”.

03112016 Crisostomi archietetto

Ore 13.20 – Giovanni Marroccoli di Lend Lease: “È andato tutto bene, era l’apertura della conferenza. Niente di particolare”

Ore 13.18 – Ha rilasciato alcune dichirazioni Simone Contasta di Parsitalia: “Nessuna tensione, è un procedimento che avrà dei tempi e saranno rispettati”.

Ore 13.05 – Volge al termine pochi minuti dopo le 13 la prima giornata della Conferenza dei Servizi per lo Stadio della Roma. Comune e Regione hanno discusso sulla proposta della variante. Non si è entrati in merito di un’eventuale sospensione della Conferenza, cosa che la legge non prevede.

Ore 10.30 – All’Ufficio dell’Assessorato all’Urbanistica della Regione si apre ufficialmente la Conferenza dei Servizi.

1 commento

  1. Facile fare tutto silenzio e assenso in un progetto dove alcuni neanche hanno visto le carte perché troppo impegnative….. Altri 6 mesi di attesa…..e il tempo passa…. Roma è questa!!!!!! Forza Roma

Comments are closed.