12 Ottobre 2022

Stadio della Roma, il primo passo: si apre la conferenza dei servizi

Si affronteranno i temi relativi alla mobilità, le infrastrutture e i sotto-servizi

Va avanti l’iter per la costruzione del nuovo stadio della Roma. Dopo aver trovato la zona adatta per la costruzione dello stadio di proprietà e aver presentato lo studio di fattibilità, secondo quanto riporta Il Corriere dello Sport, l’iter amministrativo è pronto a partire. Questa mattina negli uffici della Regione Lazio, è atteso infatti l’avvio della conferenza dei servizi preliminare. Si riuniranno tutte le componenti interessate al dossier Pietralata: il Comune, la Città Metropolitana, la Regione e lo Stato. Si affronteranno i temi relativi alla mobilità, le infrastrutture e i sotto-servizi. Senza dimenticare le analisi VIA, Valutazione dell’Impatto Ambientale, e VAS, Valutazione Ambientale Strategica. La conferenza dei servizi avrà novanta giorni di tempo per stabilire se esistono motivi ostativi all’approvazione del progetto. Se così fosse, scatterebbe una segnalazione ai proponenti per richiedere degli aggiustamenti sulla documentazione. All’inizio di gennaio i Friedkin riceveranno quindi le prime risposte, sperando nella fumata bianca per poi far partire la procedura amministrativa che porterà al bollino comunale del “pubblico interesse”. 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.