4 Ottobre 2022

Stadio della Roma: il Comune ora deve dare il sì alla costruzione, tutti i tempi tecnici

L'iter per il nuovo stadio della Roma va avanti. Obiettivo l'apertura nel 2027

Nella giornata di ieri la Roma ha presentato al Campidoglio lo studio di fattibilità per il nuovo stadio. La zona di costruzione sarà quella di Pietralata anche se mancano ancora alcuni passaggi burocratici. La prima sarà la Conferenza dei Servizi preliminari ad opera del comune.

Obiettivo la costruzione entro il 2027

La prima data da segnare è quella di metà gennaio 2023. Secondo Il Messaggero, ad inizio del prossimo anno dovrebbe concludersi la conferenza dei servizi preliminare. Al termine della quale il Campidoglio dovrà pronunciarsi per il pubblico interesse e dare il via libera entro l’inizio di febbraio. L’obiettivo di Dan e Ryan Friedkin è quello di tagliare il nastro nell’estate del 2027. Una data che ha anche un’ottica europea dato che l’Italia potrebbe avanzare la candidatura per gli Europei 2028. Ieri il ceo Pietro Berardi ha consegnato due scatoloni contenenti 12 tavole di mappe e disegni al sindaco Roberto Gualtieri in un atto che dà il via all’iter del progetto. La conferenza dei servizi preliminare ha 90 giorni per concludere i lavori. Oltre agli impianti sportivi è prevista la creazione di un grande museo sulla storia della Roma. I posti del nuovo stadio saranno di 61mila per ordinaria capienza estendibili di altri 4mila posti per occasioni di particolare rilevanza.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.