Foto Tedeschi

Spezia-Roma, la cronaca: minimo sforzo e massimo risultato per i giallorossi. Primo tempo da incubo deciso da Verde e Pobega. Nella ripresa gli uomini di Fonseca si svegliano e riprendono match e qualificazione alla Conference League: finisce 2-2 grazie alle reti di El Shaarawy e Mkhitaryan

SECONDO TEMPO

90’+5′ – Finisce qui! 2-2 tra Spezia e Roma: i giallorossi chiudono settimi e acciuffano (per un pelo) almeno la qualificazione alla Conference League. Magra consolazione di una stagione deludente.

90’+4′ – Giallo anche per Kumbulla.

90’+3′ – Ammonito Villar.

90′ – Quattro minuti di recupero.

90′ – Bell’azione della Roma: lancio lungo di Karsdorp, sponda di Dzeko, pallone che arriva a Pastore che inventa in verticale per Mkhitaryan. La girata dell’armeno dà l’illusione del gol: esterno della rete.

87′ – Cambio Spezia: fuori Estevez, dentro Erlic.

86′ – Il gol è buono! La Roma ristabilisce la parità e torna in zona Conference League.

85′ – GOOOOOOL DELLA ROMA! Mkhitaryan riporta la partita in parità! L’armeno raccoglie la sponda di testa di Dzeko e gira in porta. Ma c’è un check in corso tra arbitro e VAR: lo Spezia si lamenta per un presunto fallo di Dzeko su Capradossi in area.

80′ – Punizione calciata troppo profonda da Mkhitaryan: Dzeko non arriva, rinvio dal fondo.

79′ – Dzeko va a terra, punizione per la Roma da buona posizione

76′ – Largo il colpo di testa di Maggiore alla destra della porta difesa da Fuzato.

75′ – Clamorosa occasione per la Roma!!! Pastore si inventa un gran passaggio verticale a mezz’altezza per Cristante. Il numero 4 stoppa di petto e calcia fortissimo da pochi metri. Vola Rafael che compie una parata pazzesca!

71′ – Cambio anche nello Spezia: fuori Agoume, dentro Maggiore.

71′ – Cambio nella Roma: fuori Pedro dentro Pastore.

68′ – Doppio cambio per lo Spezia: entrano Agudelo e Ramos per Verde e Bastoni.

65′ – Secondo tempo completamente diverso per la Roma, più aggressiva e pericolosa. Mkhitaryan tenta il cross basso e potente: si rifugia in angolo la difesa dello Spezia.

64′ – In difficoltà Reynolds, dal suo errore nasce un’occasione ghiottissima per lo Spezia con il cross di Bastoni verso Capradossi. L’ex primavera della Roma spizza il pallone di testa ma non centra la porta.

60′ – Doppio cambio per la Roma. Entrano Dzeko e Villar per Mayoral e Darboe.

56′ – Mkhitaryan! Da due passi l’armeno prova a girare in porta con il destro un preciso cross basso di Karsdorp: super Rafael che con uno scatto respinge il tentativo. Roma vicinissima al pareggio!

54′ – Fuzato salva ancora una volta la Roma! Il portiere brasiliano respinge il gran sinistro dalla distanza di Verde. Poi Karsdorp riesce ad evitare il corner.

52′ – GOOOOOOOOOOL DELLA ROMA! El Shaarawy arriva puntuale a risolvere una situazione confusa in area dello Spezia dopo l’errore di Terzi. Destro rasoterra potente che si insacca all’angolino basso di destra. 2-1!

50′ – Occasione Roma con Mkhitaryan che da solo avvia il contropiede e, arrivato al limite, allarga per Mayoral. Troppo debole il sinistro dello spagnolo che viene bloccato da Rafael.

46′ – Inizia il secondo tempo. Entra Reynolds al posto di Santon. Per lo Spezia dentro Ricci: esce Pobega.

PRIMO TEMPO

45’+2′ – Finisce il primo tempo con lo Spezia meritatamente in vantaggio per 2-0. Decidono le reti di Verde e Pobega: la Roma in questo momento è ottava e fuori dai giochi per la Conference League.

45′ – Due minuti di recupero.

38′2-0 dello Spezia. Clamoroso. Raddoppia Pobega, tutto solo su sviluppi di corner, tenuto in gioco da Mayoral. Uno dei peggiori primi tempi della storia giallorossa.

37′ – Bastoni scarica il sinistro, Fuzato compie una gran parata e respinge in angolo.

34′ – Bell’uscita palla al piede dello Spezia. Il pallone arriva sui piedi di Estevez che dai 25 metri lascia partire un sinistro potente e rasoterra che esce di poco alla sinistra di Fuzato.

25′ – Mancini! Il centrale giallorosso su corner impatta di testa ma Rafael è ancora attento e inchioda a terra.

23′ – Primi segnali di vita della Roma. El Shaarawy libera il tiro a giro dal limite. Rafael smanaccia in angolo. Primo tiro in porta della Roma.

20′ – Primi venti minuti da film horror della Roma. Attacca ancora lo Spezia con Pobega che la mette in area per Nzola dopo l’ennesimo errore difensivo giallorosso, stavolta di Mancini. Fortunatamente Nzola non riesce a impattare e la Roma si salva.

14′ – Uscita pericolosa di Fuzato su Nzola. Intervento rischioso del portiere, ma la posizione dell’attaccante era irregolare: fuorigioco.

11′ – Fuzato salva la Roma con una doppia parata! Il portiere giallorosso respinge il tiro di Pobega dal limite e poi è rapido ad opporsi al tap-in di Verde.

6′ – Spezia in vantaggio! Verde segna ancora una volta contro la sua ex squadra. Tutto parte da un passaggio sbagliato di Darboe, che favorisce lo Spezia: Verde riceve al centro dell’area e di prima, con il sinistro, non può sbagliare. Imbarazzante inizio di partita dei giallorossi.

4′ – Prima conclusione dello Spezia: Vignali combina con Verde che dal limite calcia di sinistro. Blocca Fuzato.

3‘ – Pericolosa ripartenza dello Spezia con Nzola che sposta Kumbulla e parte sulla linea del fuorigioco. Poi il francese è lento nell’uno contro uno con Mancini e quando calcia è troppo tardi: murato.

2′ – Subito calcio di punizione dalla trequarti conquistato da Mkhitaryan. Batte Pedro ma la difesa ligure libera il pericolo.

1′ – Inizia il match! Primo pallone giocato dalla Roma.

Leggi anche:
Numeri e curiosità Spezia-Roma

Spezia-Roma, le formazioni ufficiali

UFFICIALE SPEZIA (4-3-3): 77 Rafael; 69 Vignali, 19 Terzi, 13 Capradossi, 20 Bastoni (68′ Ramos); 24 Estevez (87′ Erlic), 26 Pobega (46′ Ricci), 10 Agoume (71′ Maggiore); 31 Verde (68′ Agudelo), 18 Nzola, 11 Gyasi.
A disp.: 12 Krapikas, 3 Ramos, 34 Ismaijli, 5 Marchizza, 28 Erlic, 21 Ferrer, 40 Bertola, 39 Dell’Orco, 88 Leo Sena, 8 Ricci, 25 Maggiore, 80 Agudelo, 23 Saponara, 91 Piccoli.
All. Italiano

INDISPONIBILI: Galabinov, Chabot, Mattiello, Acampora
DIFFIDATI: Ferrer, Gyasi, Vignali, Marchizza, Chabot
SQUALIFICATI: Farias

UFFICIALE ROMA (4-2-3-1): 87 Fuzato; 2 Karsdorp, 23 Mancini, 24 Kumbulla, 18 Santon (46′ Reynolds); 4 Cristante, 55 Darboe (60′ Villar); 11 Pedro (71′ Pastore), 77 Mkhitaryan, 92 El Shaarawy; 21 Mayoral (60′ Dzeko).
A disp.: 63 Boer, 12 Farelli, 19 Reynolds, 5 Jesus, 42 Diawara, 14 Villar, 54 Ciervo, 27 Pastore, 59 Zalewski, 9 Dzeko.
All.: Paulo Fonseca

INDISPONIBILI: Zaniolo (rottura del legamento crociato del ginocchio sinistro), Spinazzola (lesione al flessore sinistro), Pau Lopez (lussazione alla spalla), Calafiori (fastidio flessore destro), Veretout (lesione al flessore destro), Smalling (problema al flessore), Fazio (tonsillite), Carles Perez (lombalgia), Ibanez (problema al flessore destro), Pellegrini (lesione al flessore destro), 33 Peres.
SQUALIFICATI: -.
DIFFIDATI: Veretout.

ARBITRO: Pezzuto (sez. Lecce)
ASSISTENTI: Marchi – Miele
IV: Santoro
VAR: Pairetto
AVAR: Liberti

Ammoniti:
Espulsi:
Marcatori: 6′ Verde (S), 38′ Pobega (S)

SPEZIA ROMA – Dopo la vittoria nel derby, la Roma si prepara all’ultimo appuntamento della stagione: alle 20.45, allo Stadio Alberto Picco, i giallorosso affrontano lo Spezia nel match valido per la 38° giornata di Serie A. Per i giallorossi c’è ancora un obiettivo da conquistare, vale a dire il settimo posto che vale la Conference League, con il Sassuolo distante solamente due punti che dovrà vedersela contro la Lazio al Mapei Stadium. Situazione diversa, invece, per gli uomini di Italiano che hanno guadagnato l’aritmetica salvezza nello scorso turno e che ormai non hanno nulla da chiedere a questo campionato. Arbitra il match Ivano Pezzuto della sezione di Lecce, al Var Pairetto.

I precedenti

E’ la seconda sfida della storia tra le due squadre in Serie A, dopo il 4-3 del girone d’andata con il gol decisivo di Lorenzo Pellegrini all’ultimo secondo. Altri due incroci tra Roma e Spezia si trovano in Coppa Italia e in entrambe le occasioni liguri hanno guadagnato il passaggio del turno.

Dove vederla

Spezia-Roma sarà trasmessa in diretta e in esclusiva da Sky Sport, che possiede i diritti di 7 partite su 10 di ogni giornata di Serie A. Sarà possibile seguire Spezia-Roma non soltanto in tv, ma anche in streaming come sempre: gli abbonati a Sky potranno infatti utilizzare l’applicazione gratuita SkyGo su dispositivi come computer, smartphone o tablet.

39 Commenti

  1. Lo Spezia….ci ha sbattuto fuori dalla Coppa Italia e ha messo in luce la pochezza non solo della rosa di quest’anno ma anche la pochezza a livello manageriale , visto che nemmeno sapevano quanti cambi si potevano fare. Riscattare con una vittoria che vale la Coppa Conferenza è il minimo cbe questi 4 peracottari, da Veretout a Dzeko e Spinazzola possono fare. Così finalmente si può tagliare la rosa attuale e con IL MALLOPPO che devono cacciare i Texanucci, finalmente si vedranno i Campioni che questa città aspetta. Gli alibi sono FINITI!

  2. Solito approccio alla partita imbarazzante.
    Subito sotto e Sassuolo in vantaggio.
    Se fossi nella dirigenza mi prenderei la soddisfazione di esonerato stasera il buffone in panchina anche se il campionato è finito.

  3. Tutti quelli che erano a Manchester, tutti questi in campo stasera a la Spezia, Mandateli Via, anzi mandateli Via Tutti !! , un po di dignità.. Per l’amor di Roma e del calcio !

  4. Fine orribile di una orribile squadra diretta da un orribile allenatore, con una difesa cosi` orribile che, a confronto, la famiglia Addams e` un libro di avventure. Speriamo bene, perche`lo Spezia ha segnato un solo goal, ma ne avrebbe potuti segnare tre in meno di dieci minuti.

  5. grandiiiii fuori anche dalla briscola e tressette di Ariccia….FONSECA CAPOLAVORO…e buon 15 20 giocatori spero di non rivederli il prossimo anno

  6. Ancora una volta la partita piu importante dell’anno si gioca con il centrocampo a due di matrice spallettiana! Non so più se definirla ottusità, autolesionismo oppure totale menefreghismo..

  7. E c’era gente che faceva i complimenti al beota portoghese pe il derby………
    Si sta consumando l’ennesimo collasso totale con l’ennesima figura di cacca di una squadra capace di fallire in TUTTO. Questo succede quando hai giocatori, TUTTI, che faticherebbero in serie B. Questo succede quando un beota in panchina ha staccato la spina, come sti pseudo-calciatori, una settimana fa. Questo succede chi ha la memoria corta e non sá chi sia lo Spezia e che sta partita tu l’ha persa quando in estate hanno fatto i sorteggi pe i gironi. Giá lí l’avevi scajata…….perché Questo succede a chi posside nient’altro che il DNA da perdenti.
    Ed é per questo che non ve s’encula piú nessuno………..vergogne infami di Roma !

  8. Ovvio che quell’altri stanno perdendo e siamo fuori anche dalla conference league dopo il mese di ferie chi nn va in nazionale tutti a Trigoria ad allenarsi manica di mangia pane a tradimento

  9. Squadra ridicola come il suo allenatore centro campo sempre in inferiorità numerica kumbulla impresentabile e l”allenatore non sa cambiare partita che pena per fortuna e l’ultima partita di questo anno

  10. Porca miseria non c’è voleva avemo segnato…ce tocca barcamenasse pe la povery europe cup a fa le trasferte pe Lettonia e dintorni…
    Già me li immaginavo riposati e carichi pronti a spacca fave ad ogni partita…

    Vabbè dai, perlomeno a Riga c’è fixa dai…

  11. SCHIFO TOTALE
    spero non ne resti nemmeno uno, altrimenti anche il prossimo anno non ci sono speranze.
    Gente che farebbe fatica a giocare nella serie B albanese, che schifo
    meritava il sassuolo, almeno loro si sono sempre impegnati

    • Vatti a vedere le partite con la Juventus (del Sassuolo) e poi mi dici. Già solo per questo motivo sono contento così.
      Forza Roma SEMPRE

  12. Fonseca ha messo la firma anche stasera… solito centrocampo a due dove tra l’altro Damboe non stava bene e si è visto. Reynolds al posto di Santon, che non stava facendo peggio dei suoi compagni, incomprensibile. L’americano è impresentabile. L’approccio alla partita nel primo tempo è stato vergognoso. Come si fa a (non) giocare così?… come l’ha preparata la partita Fonseca?… molti dei giocatori saranno scarsi ma se il condottiere non incita e sprona la squadra i risultati sono questi. Quindi grazie Fonseca. Il tuo stipendio te lo sei preso e adesso si volta pagina. La prossima stagione Mourinho deve dare una raddrizzata a tutto e a tutti. Possono anche arrivare altri giocatori ma le qualità primarie di chi verrà dovranno essere il carattere, la personalità e gli attributi. Poi il gioco verrà perché se in squadra hai i giocatori giusti (che non vuol dire per forza avere i campioni) e che sanno stare in campo con l’intelligenza che gli chiederà Mourinho potremmo forse iniziare a toglierci qualche soddisfazione. Bisogna creare un gruppo forte e amalgamato. Un gruppo che saprà come comportarsi in campo e fuori. Veri atleti ma prima ancora veri uomini.

Comments are closed.