19 Luglio 2022

Special two: Mourinho chiama, Dybala arriva. Ieri l’abbraccio con i compagni, oggi la firma

Josè ha chiamato il giocatore giovedì e ha trovato massima disponibilità al trasferimento

Quella di ieri è stata una giornata che difficilmente i romanisti si potranno dimenticare. L’annuncio di Paulo Dybala alla Roma è stata la conferma che la promessa dei Friedkin di regalare il “grande colpo” a Mourinho e a tutti i tifosi giallorossi era seria. Con l’argentino il salto di qualità della squadra giallorossa è enorme.

Ieri l’arrivo in Portogallo, oggi la firma

Come scrive il Corriere dello Sport, lo sbarco in Portogallo è stato messo a punto nel weekend e quando Tiago Pinto ha capito che gli agenti di Paulo Dybala potevano accettare le condizioni della Roma, si è trasferito da Milano a Torino da giovedì sera e si è chiuso in una sala di un albergo con l’entourage del giocatore.

L’Inter è uscita di scena e a Roma ha affondato il colpo. Le condizioni dettate da Tiago
Pinto sono state due: tempi brevi per arrivare alla firma e la base fissa dell’ingaggio in linea con il tetto imposto dalla società, per poi salire con i bonus. Mourinho ha chiamato il giocatore giovedì e ha trovato massima disponibilità al trasferimento in giallorosso. Poi è stato il turno dei Friedkin. Decisiva la
call tra Dan, Ryan e Dybala.

I proprietari della Roma erano in Europa, sono stati convincenti, ed entusiasti per aver ricevuto il sì dell’argentino hanno raggiunto Torino con il loro aereo privato e hanno “accompagnato” Paulo in Portogallo. Atterrati alle ore 10.40, i proprietari della Roma hanno voluto viaggiare con Dybala che era accompagnato dal procuratore e dall’agente, Antun e Novel. Ad aspettare il campione argentino il medico della società, Manara, l’ufficio stampa e un addetto alla sicurezza.

Oggi firmerà un contratto triennale, più l’opzione per il quarto anno, e guadagnerà sei milioni a stagione complessivi di bonus legati a gol, assist, presenze e obiettivi di squadra. Nel contratto ci sarà anche una somma che diventa parte fissa di ingaggio se non andrà via dopo il primo anno. Potrebbe essere inserita anche una clausola rescissoria.

I giocatori hanno saputo da domenica sera che sarebbe arrivato il rinforzo tanto atteso da Mourinho. C’è stata fibrillazione nell’albergo che ospita la squadra ad Albufeira. Alle 14.30 gli agenti del calciatore hanno raggiunto l’albergo ad Albufeira con un van messo a disposizione dalla società.

Alle 17 anche il giocatore, abbastanza provato dopo quattro ore di test medici, è uscito dall’ospedale privato, per dirigersi in albergo, dove è arrivato alle 17.40. Li ha trovato tutti nell’area riservata alla squadra. Li ha salutati a uno a uno, con sorrisi e battute, come ha salutato calorosamente Mourinho. Poi, stanco per la lunga giornata, è salito in camera, mentre i suoi agenti con Tiago Pinto, nello stesso albergo, stavano lavorando alla stesura del contratto. Fine della prima giornata di Dybala giocatore della Roma.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

1 commento

  1. Alaspada ha detto:

    Io trovo che, nel caso fosse confermata la clausola rescissoria di 15/20 mln, i presidenti hanno trovato comunque una quadra molto interessante:

    1) Invece del contratto annuale, dove non avresti guadagnato una lira, hai ottenuto un triennale.
    2) Se Dybala rimane, hai un grande giocatore per parecchio tempo. Se non rimane, guadagni la clausola rescissoria meno quanto lo hai pagato. In pratica se rimane poco tempo guadagni soldi dal nulla e hai comunque un anno di prestazioni.
    3) Bisogna vedere anche se ci sono condizioni per la clausola. Magari, e secondo me anche probabile, che sia legata o meno all’accesso della Roma in Champions l’anno prossimo. Vedremo tra poco comunque