25 Dicembre 2015

Spalletti a un passo dalla firma, Chievo Verona il test verità

INDESCREZIONE ROMANEWS.EU – Il Natale non tranquillizza Garcia, con il suo futuro in giallorosso sempre più in bilico. Spalletti sembra l’uomo giusto per la ristrutturazione e come appreso da Romanews.eu da fonti molto vicine al tecnico di Certaldo, sarebbe a un passo dalla firma. L’ex Zenit, al 90%, potrebbe essere il nuovo allenatore della Roma nell‘immediato o a giugno. Molto dipenderà dal match contro il Chievo Verona in programma il 6 gennaio. Se dovesse arrivare l’ennesima brutta prestazione, la dirigenza capitolina sarebbe pronta a cambiare in corsa. In caso contrario l’avvicendamento in panchina arriverà a fine stagione. In un modo o nell’altro le strade di Spalletti e Roma sembrano decise a rincontrarsi. 

Fabrizio Aspri

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

12 commenti

  1. Marchetto ha detto:

    O Spalletti subito oppure Conte a giugno , non facciamo scherzi

  2. Frankie ha detto:

    Rudi Garcia vattene, francese mediocre e spocchioso!

  3. Giuseppe ha detto:

    Un gradito ritorno mister Spalletti, tra le altre cose l’ultimo con cui abbiamo vinto qualcosa…

    • Federico ha detto:

      Chi siamo noi per usare questi apprezzamenti, belli nascosti nella Rete? Non si potrebbe far riferimento a cosa vorremmo di diverso dal nostro allenatore? Magari non piace a qualcuno, ma in termini assoluti mi pare un uomo limpido e con grande personalità, bravissimo nel capire subito l’ambiente e nell’imparare la lingua.

    • Federico ha detto:

      Spalletti è stato grande a Roma, bravo anche ad andar via al momento giusto. Ma aver vinto o non vinto non so cosa debba contare, per me nulla, per valutare un allenatore contano la valorizzazione dei giocatori, il gioco, la preparazione, la mentalità, l’influenza positiva sul calciomercato. Spalletti tra l’altro meritava uno scudetto. Ma la Roma attuale non può pretendere di vincere, visto il trading giocatori parossistico, l’instabilità e l’incertezza anche per o migliori a ogni sessione di mercato, le ripetute cessioni di giocatori giovani o di giocatori molto forti: nessuna grande squadra ricomincia ogni 4 mesi daccapo, nessuna grande squadra trova un Benatia e lo vende….

  4. nicola ha detto:

    D’accordo con Giuseppe. È l’unico allenatore nei tempi recenti con il quale abbiamo vinto qualcosa. E poi ha sempre amato e la città e la squadra e la tifoseria. E poi andando all’estero ad allenare ha acquisito anche una maggiore esperienza. Daje Spalletti.

  5. nando ha detto:

    SUBITO IL RITORNO DI SPALLETTI, IN PANCHINA GIA’ A VERONA CONTRO IL CHIEVO

  6. scojonato ha detto:

    Noi abbiamo vinto qualcosa perchè la Juventus si doveva ancora riprendere da calciopoli, altrimenti avremmo fatto continuato ad essere fuori dal giro già a Natale.

  7. Marco ha detto:

    Continuiamo ad aspettare per decidere, invece di sfruttare sta mini sosta. Società di peracottari