23 Novembre 2022

Solbakken, il rinforzo che può creare superiorità numerica e aumentare la produzione offensiva

Solbakken è il primo acquisto della Roma di gennaio e può aiutare Josè Mourinho nelle rotazioni offensive

Il primo acquisto della Roma di gennaio è Ola Solbakken. Il norvegese lunedì è arrivato a Fiumicino ma potrà aggregarsi alla squadra solamente dal 1° gennaio. L’esterno offensivo arriva a parametro zero dopo l’avventura con il Bodo/Glimt.

Può giocare sia da esterno che da centrale

L’arrivo di Ola Solbakken aumenta la potenzialità offensiva della squadra di Josè Mourinho. Il Corriere della Sera ricorda come il reparto abbia una grand difficoltà nel rapporto tra occasioni create e reti effettivamente realizzate. Il norvegese potrebbe aiutare la squadra lavorando a supporto di Paulo Dybala. Può rappresentare un miglioramento rispetto a Shomurodov aggiungendo alla squadra chili e centimetri. Si adatta a giocare sia da esterno che da centrale anche se la sua posizione ideale sembra quella trequartista vicino ad Abraham. Una caratteristica poco pubblicizzata di Solbakken riguarda la fase di non possesso: sono ben 13 i recuperi effettuati nel girone di Europa League.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

1 commento

  1. Vincent Vega ha detto:

    Se gli attaccanti restano abbondonati a se stessi, se il centrocampo non è letteralmente in grado di proporre sviluppi di gioco efficaci, se il pallone continua ad essere spostato con lentezza esasperante da un difensore all’altro fino all’inevitabile lancio lungo alla meno peggio, se tutta la squadra resta asserragliata dietro la linea della palla in fase di possesso, la vedo dura… Non si pretende il mitico “calcio champagne” ma appena 2 o 3 cosette banali messe in fila…