17 Novembre 2023

Stallo Smalling, il rientro è un rebus: la situazione e le preoccupazioni di Mourinho

Il calvario di Smalling continua inesorabile e la Roma può solo aspettarlo. L'infiammazione al tendine non sembra passare, Mourinho è preoccupato

Getty Images

Chris Smalling

SMALLING RIENTRO ROMA – In campo non si vede dal primo settembre contro il Milan, mentre a Trigoria non si allena con il gruppo da un paio di mesi. Il calvario di Smalling continua, nonostante la visita recente a Londra. I dolori al ginocchio che l’hanno costretto a rimanere ai box per tutto questo tempo non sembrano placarsi, e la Roma può soltanto aspettarlo. Un rientro che tarda ad arrivare e mantiene sulle spine l’ambente giallorosso.

Smalling, il rientro potrebbe slittare nel 2024

Stando a quanto riporta Il Corriere dello Sport, non ci sono buone notizie in merito alla situazione di Smalling. La preoccupazione del club, infatti, è quella di rivedere il centrale solamente nel nuovo anno. La peggiore delle ipotesi, certo, me neanche così remota. Tutto dipenderà chiaramente dalle sensazioni del difensore, e fin qui non sono proprio positive. La notizia peggiore è che ormai si naviga a vista.

Un giorno sembra stare meglio, un altro invece peggio: non c’è equilibrio nelle sensazioni riguardo il tendine infiammato, la prognosi oltre a essere riservata è anche incerta. Il grande punto interrogativo sul rientro di Smalling lascia qualche preoccupazione a Mourinho, per il presente e anche per il futuro. Se a gennaio l’inglese non fosse ancora in condizione, lo Special One avrebbe nuovamente i centrali contati.

Kumbulla non sarà certamente arruolabile agli inizi del nuovo anno, N’Dicka invece partirà per la Coppa d’Africa e la Roma non lo avrà per circa un mese: restano Mancini e Llorente. Appare quindi inevitabile tornare sul mercato per cercare una soluzione low cost ma anche affidabile. L’ex Manchester United, intanto, era in tribuna al derby, ha sostenuto la squadra e lo ha sempre fatto dal suo stop.

SEGUI ROMANEWS.EU ANCHE SU FACEBOOK!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *