Foto Tedeschi

ROMA SHOMURODOV UZBEKISTAN – Prosegue il momento magico di Eldor Shomurodov. L’attaccante uzbeko è andato in rete anche nell’amichevole contro la Svezia. Prima del match la punta ha rilasciato un’intervista al portale championat.Asia dove ha parlato della sua nuova avventura a Roma e della possibile convivenza con Abraham.

Il suo trasferimento alla Roma.
“È successo tutto in una settimana. Jose Mourinho ha parlato prima con il mio agente e poi con me. Non potevo credere si chiudesse così velocemente”.

L’arrivo di Abraham e la possibilità di giocare insieme 
“Tutti i giocatori vogliono giocare, ma d’altro canto la Roma è una grande squadra. Io provo sempre a dare il massimo, sia quando entro dalla panchina sia quando gioco titolare. Ci saranno tante partite, tutti avranno la loro occasione. All’inizio è stato un po’ difficile accettarla, ma ora è tutto a posto. Continuo a lavorare e posso anche giocare insieme a lui. Ancora non siamo stati provati in coppia, ma Mourinho sa che io posso giocare anche come esterno. Penso che ci proverà insieme più avanti”.

Gli obiettivi della Roma e le differenze con il Genoa
L’obiettivo principale è tornare in Champions League. Poi puntiamo anche a vincere la Conference League. La differenza è enorme. Il Genoa lotta per la salvezza, la Roma per i primi posti. Dal punto di vista dell’organizzazione la Roma ovviamente è un top club. Tutto in giallorosso è preparato diversamente”.

Su Jose Mourinho.
“Non c’è pressione nel lavorare con lui. In squadra lavoriamo tutti per l’obiettivo comune. Il primo incontro è stato emozionante, ora siamo come un maestro e il suo studente. È un grande psicologo, è interessante lavorare con lui. Gli allenamenti sono davvero interessanti”.

Leggi anche:
Fuori Mayoral e dentro Azmoun, Pinto già a lavoro per il futuro