Foto Tedeschi

SERIE A STADI – L’obiettivo della Lega è chiaro: stadi pieni per l’inizio del campionato di Serie A. Ma con ingresso solo per chi ha il green pass con il calcio “che può fare da traino per la campagna vaccinale”. Paolo Dal Pino lo ribadisce nella cerimonia dei calendari l’appello al Governo.

Leggi anche:
Roma, finalmente Zaniolo: oggi in campo contro il Montecatini

I dubbi del governo

L’obiettivo del presidente della Lega e dei club è dichiarato e naturalmente attraversa una discussione e una prospettiva che incrocia non soltanto il mondo del calcio. Perché il dilemma continuare a riaprire o fermarsi e addirittura richiudere riguarda un po’ tutti gli ambiti della nostra vita. Come scrive La Gazzetta dello Sport, l’appello di Dal Pino e dei club non sta comunque cadendo nel vuoto e non può lasciare indifferente il Governo. Che però per rispondere deve trovare una coerenza fra le diverse scelte. Il 25 per cento è dunque una soglia minima di ripartenza per il 21 agosto. Federcalcio e Lega si aspettano però un’apertura più significativa, intorno al 50 per cento, blindata da protocolli ormai collaudati e da presidi organizzativi all’altezza della sfida. È intorno a queste due percentuali che dovrebbe attestarsi la riapertura anche se sull’interpretazione dei dati ci sono letture e approcci diversi.

8 Commenti

  1. Stadi aperti solo col green pass? È una discriminazione ! Se in questo paese esiste la libertà , si è liberi di vaccinarsi o meno, e addirittura ci sono tantissime persone che non possono vaccinarsi perchè hanno patologie non compatibili con il vaccino!!! L’ipocrisia è ormai la regina del mondo!

    • oltre i colori del tifo (sappiamo che sei delle lanzie) ma come essere umano, ti do ragione al 100%!
      il parlamento europeo è stato chiaro: Risoluzione N2361/2021 del 27 gennaio 2021:
      7.3.1: garantire che i cittadini siamo informati che LA VACCIONAZIONE NON È OBBLIGATORIA e che nessuno subisca pressioni politiche, sociali o di altro tipo per farsi vaccinare, se non lo desidera”
      7.3.2: garantire che nessuno venga discriminato per non essere stato vaccinato, per possibili rischi per la salute o per non volersi vaccinare; ”

      SVEGLIAMOCI ALTRIMENTI SARÀ TROPPO TARDI!

      • Ma infatti mica vi obbligano . Però giusto che non possiate entrare allo stadio.
        Mica potete obbligarci a infettarci dei vostri virus no ?

    • Non ti preoccupare a te con l’accompagno ti fanno entrare di sicuro. Ci sono dei posti riservati per chi ha patologie come le tue.

  2. se entrano tutti vaccinati, quale sarebbe la perplessita’ del governo ? e poi .. di chi parliamo del governo ? di Speranza ? di Di Maio ? di Letta ? di Conte ? Conte chi ? quello che ha impersonato il Presidente del Consiglio nel governo precedente ? discreto attore ma dovrebbe migliorare la qualita’ fonetica dei suoi discorsi anche troppo lunghi per non cambiare canale ..

  3. Qui bisogna cominciare a sparare in faccia a chi prende queste decisioni…
    Bisogna cominciare a mettere paura a questi mailai a far capire loro, che il tradimento che portano avanti da anni ai danni della gente, quotidianamente mentendo sapendo di mentire, non sara’ senza conseguenze e non rimarra impunito come credono, visto che mi sembra evidente come abbiano molta piu’ paura della reazione dei loro padroni che di quella del popolo…
    In questo senso credo che dovremmo individualmente comininciare a sacrificarci, stile Kamikaze, facendocene uno a testa, o se ci si riesce di piu’, qualunque cosa costi.

    • Tranquillo comincia tu che mi sembri già pronto per fare il kamikaze.
      Molto pericoloso qualunquismo nelle tue parole.
      poi non si capisce di cosa parli. Neghi il virus ? non ti vuoi vaccinare ? Ti sei accorto oggi che vivi in un regime capitalista spinto ?
      Certo la politica è una cosa seria e importante. perchè mischiarla con il giuoco del calcio ?

Comments are closed.