• Serie A, riparte la febbre da stadio: più tifosi sugli spalti. Grandi numeri per la Roma

    Formazione 1
    04/04/2024 - 10:54

    Serie A, riparte la febbre da stadio: più tifosi sugli spalti. Grandi numeri per la Roma

    ROMA STADIO TIFOSI – Si dice che ti accorgi del valore delle cose solo quando le perdi: è esattamente quanto successo per gran parte dei tifosi italiani durante l’estenuante assenza forzata dagli stadi nel 2020, l’anno di maggiore allerta per il Covid. I dati degli ultimi anni però dimostrano un’impennata verso l’alto della presenza sugli spalti, con numeri sempre più confortanti anche per la Roma.

    Bisogna sapersi rialzare per tornare più forti di prima

    La caduta, la crisi, un concetto che anticipa la rinascita: dopo il punto più basso toccato nel 2020, con gli stadi deserti a causa delle misure adottate per frenare la diffusione del covid, stiamo assistendo ad una risalita sempre più dirompente. Dopo 30 giornate, la media degli spettatori in tribuna negli stadi italiani è di 30.913, la più alta degli ultimi 26 anni.

    Entrando più a fondo nell’analisi, era dall’annata 1997-98 che non si registravano risultati così alti (allora la media era di 31.223 spettatori, in un campionato a 18 squadre). Inoltre, sono elevatissime anche le percentuali di riempimento degli stadi: in questa speciale graduatoria comandano le due milanesi, seguite dalla Roma con il 92,4% a fronte di 62.392 tifosi a partita. In sostanza, siamo davanti a dei segnali inequivocabili di crescita, che andrebbero accompagnati da politiche di miglioramento delle infrastrutture in modo da garantire spettacolo e servizi di livello assoluto.

    Vedi tutti i commenti (3)

    Scrivi un commento

    Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


    *

      Tutti i commenti

    1. Grandi numeri, grandi incassi ma… (grazie ai texani) zero investimenti! Insomma il limoncino si spreme bene, ma il succo arriva dalle entrate “tradizionali” del botteghino. Eppure ci avevano promesso di essere i maghi del marketing, evidentemente alle parole devono sempre seguire i fatti altrimenti si fanno figuracce (texane)

      1. Lato lanzie non ne parliamo proprio. Zero euro, zero investimenti, continue prese in giro e gente giustamente disinnamorata. Io la domenica preferisco badare alle pecore piuttosto che andare vedere gente come taty, gila, romagnoli…che schifo.

    Seguici in diretta su Twitch!

  • Leggi anche...