SERIE A – “Basta! Non si può sempre parlare di dare soldi a queste quattro lesbiche”. Questa la presunta frase di Felice Belolli, Presidente della Lega Nazionale Dilettanti, sul calcio femminile. Tavecchio, numero 1 della Figc, ha preso le distanze: “Se Belloli avesse detto quelle parole, sarebbe un fatto grave. Quella è una frase odiosa e inaccettabile”, riporta l’Ansa.

 

2 Commenti

  1. Ma vi rendete conto che trio comanda il calcio italiano,un razzista (il presidente),un sessista (il presidente dilettanti) un consigliere che vorrebbe scegliersi le squadre di B da promuovere in A,che continua a far giocare,e capitano,uno palesemente colluso con la mafia delle scommesse.

Comments are closed.