SERIE A DIRITTI TV – Manca solo il comunicato ufficiale, ma la scelta è stata presa: per il prossimo triennio, quello 2021-2024, i diritti tv della Serie A sono stati assegnati a DAZN. I 20 club del massimo campionato italiano hanno votato nell’assemblea ancora in corso e sono stati 16 i voti a favore di DAZN, con 4 contrari. A favore di questa soluzione hanno votato: Atalanta, Benevento, Bologna, Cagliari, Fiorentina, Verona, Inter, Juventus, Lazio, Milan, Napoli, Parma, Roma, Spezia, Torino e Udinese. A Sky, partner della Serie A da 18 anni, potrebbe andare il secondo pacchetto: 3 partite in co-esclusiva. Non si esclude che, in ogni caso, l’emittente di Comcast possa fare ricorso.

Leggi anche
Serie A, Diritti tv: le big spingono per accettare l’offerta di Dazn, ma la Roma dice no

6 Commenti

  1. 2 abbonamenti, 3 compreso amazon se vuoi la champions, qui se Aprile continua la zona rossa, come sarà e anche un bel pezzo di Maggio, coi negozi chiusi il paese è vicino allo sbrago altro che pallone, i conti se stanno a prosciugà veramente ma mica per scherzo, di questo passo la gente tra 2/3 mesi deve vedere se riesce a pagare le utenze domestiche, altro che dazn, sky o amazon, questi si inventano 3 abbonamenti e il calcio lo puoi vedere solo in streaming. Qui mesà che non si rendono conto della reale situazione.

  2. praticamente o avranno dei server/armadi che praticamente occupa un quartiere intero, oppure ci sarà una miriade di utenti che farà un abbonamento senza utilizzare il servizio poiché le linee del nostro paese fanno pietà!!!
    Le gare al massimo ribasso che anche in un mondo pieno di soldi, non consente a tutti di poterlo seguire.
    BRAVI TUTTI

Comments are closed.