Foto Tedeschi

SERIE A DAL PINO – Il presidente della Lega Serie A Paolo Dal Pino ha parlato ai microfoni di Radio Deejay. Tra le tematiche trattate anche il campionato italiano e delle proprietà straniere. E poi anche su DAZN. Ecco quanto dichiarato: “Quest’anno è stato estremamente difficile: siamo finiti a prendere direzioni diverse rispetto alle idee iniziale. E’ estremamente attrattivo come campionato il nostro, è arrivato un fondo straniero per il Genoa: abbiamo 8 proprietari stranieri. Abbiamo enormi potenzialità, dipende dai club e da noi dare l’impulso forte che ha caratterizzato la mentalità degli scorsi mesi, il cui impulso perso dalla pandemia.

Leggi anche:
Dazn conferma: “Un mese gratis a chi ha avuto disservizi”

Dal Pino parla di DAZN

Tutti gli studi che il nostro gruppo ha commissionato in relazione alla potenzialità di trasmissione evidenziavano la possibilità di trasmettere senza problemi: criticare è facile, l’unico tema è che siamo solo su una piattaforma. I diritti tv sono una materia complessa – ha spiegato – ci sono regole per la vendita. Ci sono stati dei player che hanno fatto offerte, Dazn ha vinto: bisogna dare il tempo per regolarsi, ma la Lega non sta a guardare: per noi è inaccettabile quello che stiamo vedendo, lo abbiamo detto a loro ad e aspettiamo i loro correttivi. Le prime giornate sono state complicate, l’ultima ha dato problemi e la Lega è parte passiva: possiamo solo protestare con Dazn e chiedere che vengano introdotti strumenti di controllo”.

3 Commenti

  1. Incredibile, tutti gli strumenti a loro disposizione indicavano che si poteva trasmettere senza problemi, mentre bastava un Pinco Pallino qualunque per dir loro che ce ne sarebbero stati.
    Ha prevalso l’istinto gargarozzone sulla soddisfazione dell’utente (del quale chi se ne frega).
    Ma occhio a non tirare troppo la corda… l’appeal potrebbe scendere e il giocattolo rompervisi in mano.

  2. Eh no, caro Dal Pino!
    La legacalcio non è affatto parte passiva! Anzi, è la prima responsabile, perché è stata lei, in nome dei soldi ed in barba al diritto dei tifosi e degli utenti a godere di un servizio per il quale pagano, a propendere per Dazn, a dispetto della evidenza che non sarebbe stata tecnologicamente in grado di garantire un servizio decente! Mica è un player nuovo, Dazn! Già lo scorso anno, quando di partite di serie A ne aveva solo 3, aveva dato prova della propria inadeguatezza strutturale! Dov’erano Dal Pino ed i club di A?
    Sentire certe cose è veramente indecente.
    Ed offensivo per l’intelligenza di chi è costretto a leggere certe intemerate.

  3. D’accordo su chi contesta Dal Pino, ma onestamente, avendo personalmente DAZN, non capisco di quali problemi si stia parlando.
    Se per carenza da parte di DAZN si intende il non trasmettere via etere e, quindi, non usufruire del servizio con un normale decoder, concordo al 1000%.
    Ma l’impressione è che qui si stia parlando di ben altro.
    Io vedo regolarmente gli eventi su PC e, a parte alcuni codici che appaiono di tanto in tanto sulle immagini, non ho lamentele particolari.

Comments are closed.