ROMA SCHICK – Patrik Schick ha rilasciato alcune dichiarazioni al portale inglese Independent, ed è tornato sul passato e su alcune scelte e vicissitudini di carriera. Tra queste la sfortunata avventura giallorossa, con un feeling mai nato con la tifoseria e prestazioni che faticavano ad arrivare. Queste le parole dell’ex giallorosso: ” Ovunque sono andato ho sempre segnato. Col senno di poi farei molte cose diversamente. All’epoca forzai il rientro per farmi trovare pronto. Per me erano stati spesi molti soldi e volevo tornare il prima possibile. Ho giocato troppo in anticipo e ciò mi ha causato problemi. Credevo ancora in me, ma le circostanze non erano delle migliori. Sapevo di dover cambiare. Grazie a quel periodo però non ho più paura del futuro e mi ha reso un giocatore migliore. Alla Roma ho vissuto il periodo più difficile della mia carriera”.

Leggi anche:
Roma, un murale per ricordare Lando Fiorini

7 Commenti

  1. Sei costato come Abraham e in 6 mesi ha fatto più di te che sei rimasto a Roma 3 anni.
    Ti auguro ogni bene ma qui sei stato un pianto

  2. E’ stato il periodo di Monchi, quindi uno dei punti più bassi, brutti e scellerati che abbiamo vissuto anche noi, i soldi spesi per te sono stati la ciliegina sulla torta di un obbrobrio di cui stiamo ancora pagando le conseguenze

Comments are closed.