Sassuolo-Roma, Mancini ok. Sirene inglesi per Pellegrini. Totti: “Vi dico cosa manca alla Roma”

Valerio Bottini
01/12/2023 - 23:02

Getty Images
Sassuolo-Roma, Mancini ok. Sirene inglesi per Pellegrini. Totti: “Vi dico cosa manca alla Roma”

NEWS DELLA GIORNATA – Tutte le news della giornata giallorossa raccolte per voi un in solo articolo: buona lettura!

Roma in campo a Trigoria. Nessun problema per Mancini

C’è poco tempo per rimuginare sulla prestazione di Ginevra. La Roma, subito dopo il Servette, ha in programma il match contro il Sassuolo, valido per la quattordicesima giornata di campionato. Di rientro dalla trasferta di Europa League, i giallorossi hanno ripreso gli allenamenti in quel di Trigoria: scarico in palestra per chi ha giocato ieri, mentre il resto della squadra è scesa in campo. Tra le buone notizie c’è la riconferma di Kumbulla, tornato in gruppo qualche giorno fa e che adesso punta alla convocazione il prima possibile. Regolarmente con i compagni anche Mancini. Il difensore, infatti, era rimasto in panchina contro il Servette a causa di qualche acciacco fisico.

Pellegrini corteggiato dalla Premier

Nella lista dei partenti della Roma potrebbe rientrare anche Lorenzo Pellegrini. Il capitano, infatti, non sarebbe più considerato incedibile e la società valuterebbe eventuali offerte. Secondo il giornalista turco Ekrem Konur, il centrocampista è seguito da alcuni club di Premier League, pronti ad affondare il colpo già a gennaio per assicurarsi le sue prestazioni. Le proposte si aggirerebbero intorno ai 40 milioni di euro. Nelle prossime settimane sono attesi ulteriori sviluppi.

Occhi su Guirassy per l’attacco

Il tema calciomercato è già centrale nei discorsi di alcuni club, tra cui anche la Roma. A tal proposito, nel prepartita contro il Servette, il GM Tiago Pinto ha risposto così ad una domanda sul futuro di Lukaku: “Presto per parlarne, godiamocelo fino alla fine“. Il centravanti belga è arrivato in prestito oneroso dal Chelsea e a fine stagione tornerà alla casa base. Oltre alla difesa, quindi, in orbita giallorossa cominciano a circolare i primi profili anche per l’attacco. Secondo il portale francese footmercato.net, la dirigenza avrebbe messo nel mirino Serhou Guirassy, punta dello Stoccarda che sta dominando la Bundesliga con 15 gol in 13 partite, dietro solo a Harry Kane nella classifica marcatori. Le prestazioni del classe ’96 hanno attirato l’interesse di tutta Europa e la concorrenza sicuramente non manca.

Totti: “Troppi alti e bassi per la Roma”

Francesco Totti è stato ospite nella giornata di oggi dello Youtube Festival. Per l’occasione, l’ex capitano giallorosso ha rilasciato un’intervista ai microfoni di Radio Tv Serie A, l’emittente ufficiale della Lega Calcio. Queste le sue parole, dai ricordi del passato fino alla Roma di oggi e alla pace fatta con Luciano Spalletti. “Manca la continuità di risultati, quando ci sono questi alti e bassi ai quali a Roma siamo abituati, avendo un grande allenatore, con stimoli giusti e motivazioni penso dipenda tutto dai calciatori”, così ha risposto Totti riguardo ai problemi della Roma in questo inizio di stagione.

De Rossi pronto a tornare in panchina. La nuova proprietĂ  del Verona lo cerca

In casa Hellas Verona la posizione di Marco Baroni è sempre più in bilico. Come riporta Sportitalia, sono giorni frenetici per il club gialloblù, con il patron Setti vicino alla cessione a un fondo americano. Non appena verrà formalizzato il passaggio di quote, infatti, la nuova proprietà è pronta ad annunciare la svolta in panchina: si tratta di Daniele De Rossi. Ad affiancarlo ci sarà Giampiero Pinzi in qualità di vice allenatore. La bandiera della Roma è reduce dalla prima esperienza alla guida della SPAL in Serie B, terminata con l’esonero dopo quattro mesi. Adesso, invece, c’è la possibilità del grande salto nel massimo campionato italiano.

Senti chi parla…

Sulle frequenze dell’etere capitolino si commenta il pareggio in casa del Servette e le relative responsabilitĂ  di Mourinho. “Non sento altri allenatori che se la prendono con i calciatori quando le cose vanno male. E’ l’unico”, dice Furio Focolari a Radio Radio. “Se guidi un gruppo, devi assumerti la responsabilitĂ  delle insufficienze di quel gruppo, altrimenti è troppo facile. Quando si perde è colpa dei calciatori, quando si vince è merito di Mourinho: così non vale, è troppo facile. Poi Fabrizio Aspri: “Io continuo a rimanere dell’avviso che questo scarica-barile di Mourinho sia ormai logorante. A me allarma il fatto che il mister non riesca a motivare/stimolare il gruppo. Facesse l’allenatore senza lamentarsi sempre degli altri ma trovando soluzioni”.

Vedi tutti i commenti (1)

Scrivi un commento

Il tuo indirizzo email non sarĂ  pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


*

    Tutti i commenti

Seguici in diretta su Twitch!

Leggi anche...