Fiori, foto, segni della croce, sciarpe, frasi di ricordo e commemorazione in memoria di Gabriele Sandri. Sono gli omaggi dei tifosi laziali, oggi in trasferta a Firenze, lasciati nell’area di servizio Badia al Pino, ad Arezzo, dove l’11 novembre scorso venne ucciso l’ultrà biancoceleste Gabriele Sandri, raggiunto da un colpo di pistola esploso dall’ agente della polizia stradale Luigi Spaccarotella. Non vi sono invece state nè particolari manifestazioni di protesta o segni di intolleranza nè scritte offensive, come accaduto in altre circostanze. I tifosi, che arrivano all’area di servizio alla spicciolata, si fermano alcuni minuti, qualcuno si fa il segno della croce davanti al cartello stradale divenuto ormai un ‘totem’ in ricordo di Gabbo, per poi ripartire verso Firenze. Oltre ai laziali, anche tifosi di altre squadre si fermano, come quelli della Salernitana, impegnati a San Giovanni Valdarno, che hanno lasciato una sciarpa e dei fiori.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here