7 Aprile 2019

Sampdoria-Roma, Schick: una partita tra dolori e gioie

SAMPDORIA ROMA SCHICK – Ci si aspettava molto da Patrick Schick per il match contro la sua ex squadra, visto che l’aveva già colpita in precedenza. Il ceco mette però in campo una prestazione a due facce.

I DUE TEMPI DI SCHICK – Scelto per ricoprire il ruolo di unica punta in questo 4-2-3-1 di Ranieri, Schick ha avuto sulle spalle le responsabilità dell’attacco giallorosso. Secondo quanto riporta Il Messaggero, nel primo tempo il ceco si è visto poco e, quando è stato chiamato in causa, si è distinto per qualche giocata al rallentatore o comunque di poco conto. Nel secondo tempo sembra però scendere in campo un giocatore diverso, che si adatta alla perfezione al nuovo sistema, che lo affianca al neo entrato Dzeko. Riesce a mettersi in mostra e a rendersi pericoloso soprattutto nel gioco aereo, sarà infatti un suo splendido colpo di testa a innescare il gol vittoria di De Rossi.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

3 commenti

  1. YOUKKONE ha detto:

    Scusate io non riesco a capire il metro di giudizio utilizzato per valutare la prestazione di Schick. Ma nel primo tempo quanti palloni giocabili ha ricevuto???? Dico ricevuto visto che era l unica punta nel 4231. Grazie.

    • Blek ha detto:

      La mia convinzione ormai è che Schick è un raccomandato di ferro, visto che da quasi 3 anni non struscia un pallone, ma continua a giocare al posto di altri migliori di lui!

      • Marimbarzi ha detto:

        …raccomandato dal suo cartellino che non si vorrebbe far svalutare. Pluris vendo docet!