25 Maggio 2022

SABATINI: “Roma superiore al Feyenoord”, DI GIOVAMBATTISTA: “Non sminuiamo la Conference”

SENTI-CHI-PARLA-3.jpg-radio

SENTI CHI PARLA ALLE RADIO – La rubrica di Romanews.eu “Senti chi parla… alle radio” è lo spazio quotidiano in cui potete leggere i commenti sul mondo Roma di speaker e opinionisti protagonisti dell’etere romano raccolti dalla nostra Redazione.

Melli a Radio Radio Pomeriggio: “Io utilizzerei il tempo che intercorre tra ora e l’inizio della gara per raccomandare civiltà e vigilanza. Quello che è accaduto non promette niente di buono, possiamo nasconderlo ma ne parlano tutti i telegiornali. Sarebbe un peccato che invece di raccontare la festa e l’eventuale vittoria della Roma dovessimo raccontare altro”

Focolari a Radio Radio Pomeriggio: “La Conference deve essere un punto di partenza, non di arrivo. Se non la vinci ai fini del mercato non cambia molto, ma ai fini della stagione sì, almeno dal punto di vista della squadra. Appuntamento con la storia è esagerato, ma grande risalto sì.

Vocalelli a Radio Radio Pomeriggio: “E’ un’occasione per scrivere un pezzetto di storia e un momento di passaggio importante per la Roma. C’è la voglia di costruire una Roma più grande, ma questo è un momento significativo. Non penso che il programma della Roma dipenda da una vittoria o una sconfitta.”

Ferrajolo a Radio Radio Pomeriggio: “La Roma si è costruita una grande opportunità con merito, e ora deve portare a termine la cosa. Anche quelli del Feyenoord penseranno così. Ma la Roma deve mettercela tutta. Sarebbe bello giocare in un clima sereno, i tifosi hanno una gran voglia di vincere, questo pesa. Speriamo che la Roma apra una nuova parentesi che ci porti lontano”

Trani a Centro Suono Sport: “Penso ancora che giocheranno con un centrocampista in più. Ma secondo me c’è spazio per chiunque, li ho visti tranquilli. Il recupero di Mkhitaryan permette a Mourinho di avere una doppia soluzione”

Felici a Centro Suono Sport: “Per l’idea che mi sono fatto io del Feyenoord penso che Zaniolo possa tornare molto utile a gara in corso. Quando gli avversari sono stanchi per il pressing, uno come lui può diventare devastante”

Balzani a Centro Suono Sport: “I tifosi non volevano andare in giro, volevano andare nei punti di ritrovo. Credo sia stato fatto qualche errore nel direzionare i tifosi da chi organizza. Qui a Tirana fa molto caldo, sicuramente in questo senso chi viene da Rotterdam è meno avvantaggiato”

Pruzzo a Radio Radio Mattino: “Chi ha più esperienza ha qualche vantaggio in più, quelli del Feyenoord hanno gioventù ed esuberanza. Ci vorrà una Roma attenta, temo molto questa partita. Sarà una gara difficile”

Focolari a Radio Radio Mattino: “La Roma ha possibilità di buone sostituzioni in ogni reparto, da Kumbulla a Veretout ed El Shaarwy. La partita non sarà facile, si potrebbe andare oltre i tempi regolamentari”

Ilario Di Giovambattista a Radio Radio Mattino: “C’è grande fermento. Oggi un tifoso della Roma è in fermento. La passione va premiata, non serve sminuire la finale di Conference. ”

Agresti a Radio Radio Mattino: “L’accordo con la Roma non si è perfezionato, Mkhitaryan ha iniziato a guardarsi intorno. Ne ha parlato con il Napoli, e soprattutto con l’Inter, che ha mostrato interesse. Ma io ti dico che è più probabile che resti alla Roma, lui vorrebbe così”

Lengua a Radio Radio Mattino: “Si respira un clima pesante a Tirana. Ci sono stati tanti fermi, alcuni sono stati rispediti nelle proprie nazioni. Si attendono 176 voli oggi a Tirana. Il pericolo è che a fine gara la tifoseria delusa possa provocare quella vincente,  o viceversa”

Maida a Radio Radio Mattino: “Per la percezione che ho avuto io ieri non c’era pericolosità o città blindata. C’era molta polizia, ma le fazioni erano divise. La preoccupazione vera è per oggi, con tutti i voli che arriveranno. Il rischio è che ci sia troppa gente rispetto a quella che può tenere la polizia. Il Feyenoord è imbattuto in questa finale, diamo troppo per scontato l’effetto Mourinho”

Sandro Sabatini a Radio Radio Mattino: “Secondo me la Roma è superiore al Feyenoord, e ha un’occasione imperdibile. È chiaro che dobbiamo vedere la Roma vista nelle ultime esibizioni di Conference. Stasera non è in casa ma credo che Mourinho possa contare sull’esperienza che altri non hanno”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.