SABATINI ROMA – Walter Sabatini dice la sua sull’imminente inizio del campionato. L’ex direttore sportivo della Roma, ora al Bologna, è stato intervistato da La Gazzetta dello Sport. Ecco le sue parole.

L’intervista a Walter Sabatini

“In un’altra epoca cercai di portare Allegri alla Roma. Lui sa che è in debito con me, perché si prese un impegno, poi disatteso”.

Lei è stato con Spalletti a Roma: la guerra santa con Totti….
Questa storia ha oscurato il gran lavoro di Luciano in giallorosso. Un anno (nel 2016-17, ndr ) la sua Roma raggiunse gli 87 punti e a 87 spesso si vince lo scudetto (lo vinse la Juve di Allegri con 91, ndr). Lo scontro con Totti è stato umiliante per tutti, per Totti stesso. Troppi equivoci, non mi va di parlarne.

Oggi alla Roma c’è Mourinho.
Il Napoli di Spalletti e la Roma di Mou saranno le sorprese del campionato. Anche Mou è pragmatico e determinato.

Mourinho come il colonnello Aureliano Buendia di “Cent’anni di solitudine”, il romanzo più noto di Marquez?
Ci sta. Come lui sopravviverà a ogni attentato e tentativo di fucilazione. Mourinho può essere assimilato a qualsiasi personaggio letterario e ha detto una verità inconfutabile: “Chi sa tutto di calcio non sa niente di calcio”. Mou come Buendia ha un’aura di eroismo e di invulnerabilità.

Il giovane più forte?
Zaniolo ha tutto: tecnica e forza. Se non lavorassi al Bologna, aggiungerei Musa Barrow.

Leggi anche:
RANIERI: “ROMA E LAZIO LOTTERANNO PER LA CHAMPIONS. SHOMURODOV HA GRANDI QUALITA'”

1 commento

  1. …a Sabati’….e mo’ hai rotto!!! sempre a parlare della Roma…..e basta, stai al Bologna, parla dei tortellini e di Balanzone…

Comments are closed.