SENTI CHI PARLA ALLE RADIO – La rubrica di Romanews.eu “Senti chi parla… alle radio” è lo spazio quotidiano in cui potete leggere i commenti sul mondo Roma di speaker e opinionisti protagonisti dell’etere romano raccolti dalla nostra Redazione.

Antonio Felici a Centro Suono Sport: “Ripetere all’infinito questa storia sui giocatori inadeguati… Mourinho ha ragione, ma anche basta… Friedkin non è un cretino, avrà recepito il messaggio. E’ inutile ripetere questa storia all’infinito, sta diventando un po’ stucchevole, abbiamo capito il concetto! Qui nessuno gli ha chiesto di vincere lo scudetto, la minestra si fa anche con gli ingredienti che hai… Mourinho ha tutto il diritto di fare le sue valutazioni e sul fatto che abbia ragione non c’è il minimo dubbio, ma non può mortificare dei tesserati tutti i giorni, così è eccessivo.”

Francesco Balzani a Centro Suono Sport: “Stasera certi giocatori andranno in campo per punizione, più che per prova… Sono segnali che Mourinho manda quotidianamente, inoltre ha giurato amore alla Roma. È uno di parola, ma si aspetta che lo sia anche chi l’ha ingaggiato. Il che non vuol dire comprargli Benzema, ma fargli una squadra che possa contare su almeno altri 5-6 giocatori in panchina. Ci sta mettere pressione alla società. Certi giocatori, come quelli che hanno festeggiato per uno 0-2 con la Juve, non li vuole nemmeno nel progetto, non pensa siano utili nemmeno come riserve”

Marione a Centro Suono Sport: “Ma avete visto la faccia di Mourinho quando parla di Calafiori, Kumbulla e Reynolds nella conferenza stampa dopo la Juventus? Penso che sia la prima volta che vedo una faccia simile da un allenatore di calcio, e spero che non l’abbiano vista i giocatori… Ha un’espressione del tipo: ma chi sono questi? Che ci fanno qui, che vogliono? Non pensavo, ma secondo lui Kumbulla è molto più scarso di altri. Ma possibile che Kumbulla sia molto molto peggio di Ibanez? E’ incredibile sta cosa… Su Mourinho calma un attimo, è qui da qualche mese. E’ vero che non abbiamo fatto un percorso straordinario, ma aspettiamo le mosse di Friedkin a gennaio. So che la gente è stufa di aspettare, ma non possiamo fare altro”.

Jacopo Palizzi a Tele Radio Stereo: “La cosa più interessante stasera è vedere Villar adattato nel ruolo di trequartista, vedere come si muoverà in quella posizione. Se dovesse giocare sulla trequarti, mi piacerebbe vedere come interpreterà quel ruolo. Forse questo è l’unico spunto interessante di una partita che viene vista come un intralcio da mettersi alle spalle il prima possibile”.

Furio Focolari a Radio Radio Mattino: “I giocatori della Roma si devono mettere in mostra. Se hanno qualità le devono dimostrare. Ad esempio Villar è un giocatore che fa parte dell’Under 21 spagnola. Se vuole giocare bene, con Diawara, El Shaarawy e gli altri, che non sono scarsi, può mettersi in evidenza e fare una bella partita”.

Roberto Pruzzo a Radio Rado Mattino: “Non è una gita. Bisogna cercare di non farsi male e di portarla a casa in qualsiasi modo. Villar e gli altri che giocano di meno possono sempre sperare che Mourinho possa cambiare idea. Tutto può succedere proprio perché in queste partite è possibile convincere l’allenatore per il prosieguo della stagione”.

Sandro Sabatini a Radio Radio Mattino: “La Conference League non è una gita. E’ un impegno serio. Penso che comunque la Roma ne avrebbe fatto volentieri a meno di avere questo impegno visto che poche ore dopo affronterà il Napoli. Inviterei la Roma a non esagerare nelle scelte, perché ad esempio non puoi affrontare queste partite con la primavera”.

10 Commenti

  1. Perfavore, non facciamo la solita fiera del P-boy: contro i norvegesi c’è solo la vittoria, contro il Napoli bisogna provarci a tutti i costi e riuscirci anche. Stiamo sempre a piangerci addosso: ora basta, vedete di pedalare e vincere. Ai Friedkin: insert bitcoins, player1….

  2. Le riserve in campo contro i dilettanti Norvegesi…..vediamo se almeno stanno in piedi in campo. Contro il Napoli di Spalletti sarà già il primo scontro inutile, visto che si doveva vincere con la Banzio e la Rubentus. Piccola parentesi : hanno rimesso il “logo” sulla maglia che nessuno comprerebbe solo per aumentare le vendite….tenetevela! Il Popolo di Roma non riuscirete MAI a percularlo. Un altro passo degno del Pallottesimo. FACTA????

  3. La formazione rispecchia l’idea principale di Mou che è quella di uscire senza infortuni da una partita che si giocherà in un campo sintetico ed in condizioni climatiche estreme a poche ore di distanza dal big match contro il Napoli.
    Villar, che è la naturale riserva di Pellegrini, finalmente nel suo ruolo di trequartista.
    Forza Roma!

    PS per Yello:
    Spendili du spicci per la maglietta originale: serve anche il tuo aiuto per comprare i campioni che auspichi. FACTA anche da parte tua!

    • No caro, i 2 spicci li tirassero fori loro, ce ne hanno tanti o altrimenti a casa. I 2 spicci li dò semmai alla mia gente.

    • spennesse du spicci per il nuovo eduatore del piccione, che quello che c’era era un po’ fascio… ancora qualcuno gli risponde come fosse romanista?

  4. Quasi 100 euro per una maglia “blu”…..ecco il famoso “tifososone” che solo se compra il brutto merchandising viene etichettato come “vero” tifoso….mamma mia che mentalità….

  5. Asterix forse non hai capito, qui ci sono “tifosi” ben abituati a comprare maglie blu, lasciali stare sono infiltrati

  6. Caro Felici,chiedere di acquistare giocatori per la prima squadra a chi ne è proprietario ed ha da spendere per produrre nel cinema,promozionare le moto e gli aerei,investire in ristrutturazioni alberghiere in Toscana e nelle reti ferroviarie ganesi non è eccessivo, è conseguente a certa propaganda.

Comments are closed.